lunedì, Aprile 19, 2021
Home > Abruzzo > Teramo, Rifondazione Comunista: “Via Cona da 50 giorni senza strisce pedonali”

Teramo, Rifondazione Comunista: “Via Cona da 50 giorni senza strisce pedonali”

teramo

TERAMO – Riceviamo da Mirko De Berardinis, segretario cittadino di Rifondazione Comunista e pubblichiamo. Il Circolo di Teramo del Partito della Rifondazione Comunista – Sinistra Europea critica il Comune di Teramo per aver lasciato l’intera Via Cona senza strisce pedonali né segnaletica orizzontale da ben cinquanta giorni.

“Nello scorso mese di ottobre – si legge nella nota ufficiale – il Comune di Teramo ha provveduto al rifacimento dell’asfalto stradale in via Cona, dalla fine di viale Crucioli fino alla rotonda dell’Istituto per Geometri. I lavori sono terminati il 28 ottobre 2020.

Dopo ben cinquanta giorni dalla data di riconsegna dei lavori, l’intera Via Cona si presenta ancora senza alcuna segnaletica orizzontale e priva delle fondamentali strisce pedonali. Si tratta un’arteria stradale lunga un chilometro e mezzo, che costituisce una delle principali vie d’accesso alla città, transitata ogni giorno da centinaia di persone, in uno dei quartieri più popolosi della città con scuole, supermercati, uffici, attività commerciali e circa 5000 residenti.

Come è possibile che l’Amministrazione comunale, gli uffici tecnici preposti e le pubbliche autorità abbiano lasciato per così tanto tempo una strada di queste caratteristiche senza alcuna segnaletica orizzontale né attraversamenti pedonali? Nessuno si è accorto della pericolosità di questa situazione?

La segnaletica orizzontale e le strisce pedonali non sono elementi estetici ornamentali o luminarie natalizie ma rappresentano opere fondamentali normate dal Codice della Strada, che garantiscono ai pedoni un attraversamento in sicurezza e un transito corretto sulla carreggiata ad automobilisti e ciclisti. Ricordiamo che purtroppo negli anni passati lungo via Cona si sono verificati diversi incidenti stradali alcuni dei quali anche mortali, con l’investimento di pedoni, spesso anziani, che attraversavano la strada.

Per questi motivi chiediamo l’intervento delle autorità preposte per ripristinare le condizioni di sicurezza in Via Cona con il rifacimento urgente delle strisce pedonali e della segnaletica orizzontale. Chiediamo agli Amministratori comunali di prestare maggiore attenzione affinché non si verifichino più queste situazioni di pericolo provvedendo al rapido rifacimento di strisce pedonali e segnaletica dopo che vengono effettuati i nuovi asfalti”.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *