sabato, Ottobre 16, 2021
Home > Italia > “Recovery Plan, siamo sull’orlo del precipizio e sappiamo solo litigare”

“Recovery Plan, siamo sull’orlo del precipizio e sappiamo solo litigare”

Il MoVimento 5 Stelle

 Il punto di Roberto Napoletano: “Recovery Plan – Siamo sull’orlo del precipizio e sappiamo solo litigare

Vorremmo che fosse chiaro a tutti che la Grecia ha una macchina nell’utilizzo degli incentivi europei migliore della nostra. Le Regioni del Sud pretendano il rispetto delle regole europee sul fondo perduto e Conte dica chiaro e tondo che la missione è la riunificazione delle due Italie e la condivida con la sua maggioranza di governo. Tutti, però, accettino una struttura esecutiva centrale che sia un punto di incontro tra Cdp e Bei e che operi sotto la Politica e in osmosi con la amministrazione



di Roberto Napoletano

Siamo sull’orlo del precipizio. Non abbiamo capito che cosa troveremo dopo. Molte imprese si avviano a morire senza neppure il passaggio del concordato preventivo. Chiudono con il consenso dei proprietari e dei gestori. Venti milioni di persone rischiano di declinare senza accorgersene dalla soglia della povertà a quella della sotto povertà. Non riusciamo a aprire un cantiere ma ne elenchiamo a parole fino a stufare mentre centoventimila imprese di costruzione hanno chiuso per non riaprire mai più. Parliamo solo dei soldi dell’Europa, mai dei debiti, tutti i protagonisti del dibattito politico italiano si sentono un po’ novelli Paperoni con gli euro al posto dei dollari negli occhi. Siamo all’irresponsabilità più assoluta.

Per leggere la versione integrale dell’editoriale del direttore Roberto Napoletano clicca qui:
https://www.quotidianodelsud.it/laltravoce-dellitalia/gli-editoriali/politica/2020/12/15/leditoriale-di-roberto-napoletano-laltavoce-dellitalia-servono-la-politica-e-il-genio-civile-moderno/

*Direttore del Quotidiano del Sud – l’Altravoce dell’Italia