lunedì, Gennaio 25, 2021
Home > Anticipazioni TV > Anticipazioni per “Linea Verde” del 3 gennaio alle 12.20 su Rai 1: da Roma a Cagliari, le città dei sette colli

Anticipazioni per “Linea Verde” del 3 gennaio alle 12.20 su Rai 1: da Roma a Cagliari, le città dei sette colli

linea verde

Anticipazioni per “Linea Verde” del 3 gennaio alle 12.20 su Rai 1: da Roma a Cagliari: le città dei sette colli

(none)

Su Rai1 con Ingrid Muccitelli e Beppe Convertini

Il primo viaggio di “Linea Verde” del 2021 – domenica 3 gennaio alle 12.20 su Rai1 – è un ponte ideale tra due città, Roma e Cagliari, accomunate da una particolarità che riguarda la loro fondazione: la loro storia principia per entrambe su sette colli. Il racconto comincerà proprio da uno dei colli romani, l’Aventino, dal quale Ingrid Muccitelli e Beppe Convertini cercheranno di spiegare la ragione per cui, dopo un anno tanto difficile che ci ha visti schiacciati da una devastante pandemia che ha cambiato le nostre vite, è necessario pensare a questo nuovo anno come a una nuova fondazione, come a una possibilità di rinascita. Per andare alle origini di Roma, e quindi alle origini anche della civiltà Occidentale, i conduttori si faranno guidare da un ospite d’eccezione, un intellettuale che ha approfondito la storia e le storie segrete delle città, Corrado Augias. Dai sette colli di Cagliari furono costruiti altrettanti quartieri, ma ce n’è uno più recente, costruito agli inizi del Novecento, che è davvero un gioiello, si tratta di Giorgino, il famoso Villaggio dei Pescatori, fondato su un tratto di costa considerato, fin dall’Ottocento, la prima spiaggia degli abitanti del capoluogo sardo. All’interno della sede dell’Ordine di Malta, inoltre, sempre dalla cima dell’Aventino, i conduttori racconteranno la storia di un grande artista del XVII secolo, Giovanni Battista Piranesi, conosciuto soprattutto per le sue incisioni e per i suoi disegni della Roma antica, ma meno conosciuto come architetto. La sola opera architettonica che realizzò si trova proprio su questo colle. In Sardegna, a proposito di genialità architettonica e di origini delle civiltà, scopriremo il sito archeologico meglio conservato della civiltà nuragica, quello di Su Nuraxi a Barumini. Da parte sua, Peppone Calabrese percorrerà questo ponte tra la capitale e la Sardegna andando a conoscere, nelle campagne intorno alla capitale, la storia di una azienda agricola di sardi che, negli anni Cinquanta, caricarono dall’isola su un veliero trecento pecore, emigrando a Roma per lavoro. Dall’Aventino, i conduttori si sposteranno su un altro colle romano, forse il più rappresentativo, lì dove c’è la sede del Presidente della Repubblica, il Quirinale. Qui verranno accolti da un Picchetto d’Onore dei Corazzieri e racconteranno il lavoro e la storia di questo speciale reggimento, entrando anche nella loro caserma e scoprendo persino le loro abilità artigianali. 
“Linea Verde” è un programma di Camillo Scoyni e di Giuseppe Bosin, Andrea Caterini, Dario Di Gennaro, Lucia Gramazio, Carola Ortuso, Yari Selvetella, Nicola Sisto. Regia di Luciano Sabatini, Daniele Agostini.

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *