venerdì, Gennaio 22, 2021
Home > Anticipazioni TV > Anticipazioni per il “26° Concerto dell’Epifania” su Rai 1 del 5 gennaio alle 23.15: da Napoli un abbraccio in musica

Anticipazioni per il “26° Concerto dell’Epifania” su Rai 1 del 5 gennaio alle 23.15: da Napoli un abbraccio in musica

concerto dell'epifania

Anticipazioni per il “26° Concerto dell’Epifania” su Rai 1 del 5 gennaio alle 23.15: da Napoli un grande abbraccio in musica

(none)

È “Abbracciami” il tema del 26° Concerto dell’Epifania che Rai Cultura propone martedì 5 gennaio alle 23.15 su Rai1. Molte le voci protagoniste – tra musica e parole – della serata, condotta da Arianna Ciampoli nello scenario del Complesso Monumentale di Santa Maria La Nova, a Napoli: Mario Biondi, Peppino Di Capri, Sal Da Vinci, Maria Nazionale, Andrea Sannino, Massimiliano Gallo, Enzo Gragnaniello, Peppe Barra, Barbara Cola, Antonio Marino, Rita Ciccarelli & Flowin’Gospel, Monica Sarnelli.
Accompagnati dalla grande Orchestra Partenopea di Santa Chiara, diretta dal Maestro Adriano Pennino, si alterneranno diversi “artigiani della speranza”, come il cantante e compositore Mario Biondi, che omaggerà Pino Daniele, interpretando “Notte che se ne va”.
Alla testa del gruppo degli artisti partenopei, invece, vi è Peppino di Capri con la sua “Canzona mia”, mentre uno dei protagonisti di questa edizione del Concerto dell’Epifania è anche Sal Da Vinci, con il brano “Viento”. E se l’invito all’abbraccio è al centro del tema di questa edizione, non poteva mancare colui che, durante il primo lockdown, ha accorciato le distanze imposte dalla pandemia, ovvero Andrea Sannino con la sua “Abbracciame”. Un altro grande interprete è Enzo Gragnaniello, che propone “Senza Voce”. In scaletta anche le performance teatrali di due grandi attori partenopei: Massimiliano Gallo, con un testo da lui scritto dedicato all’amore, e Peppe Barra con il celebre “Cammina cammina”. 
Il grande abbraccio canoro si esprimerà anche grazie ad una nutrita rappresentanza femminile: Barbara Cola, che, reduce dai successi di Tale e Quale show 2020,  interpreta “Se io fossi un angelo” di Lucio Dalla; Maria Nazionale propone un classico come “Te voglio bene assaje”; Rita Ciccarelli & Flowin’Gospel fanno riascoltare le note e le parole di “Imagine” a quarant’anni dall’assassinio di John Lennon; e Monica Sarnelli chiude l’edizione 2021 sulle note del brano “Pe’ dispietto”. 
Spazio anche al giovane talento di Antonio Marino che si esibise con una sua originale interpretazione di “Almeno tu nell’universo” dell’indimenticabile Mia Martini.

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *