mercoledì, Gennaio 27, 2021
Home > Abruzzo > Atri, addio all’ultracentenaria Anna Cantoro: il cordoglio

Atri, addio all’ultracentenaria Anna Cantoro: il cordoglio

atri

E’ scomparsa l’ultracentenaria di Atri Anna Cantoro, il cordoglio del vice sindaco Felicione e dell’Amministrazione Comunale

ATRI – Ieri, martedì 5 gennaio 2021, è venuta a mancare Anna Cantoro, la ultracentenaria di Casoli di Atri, il 13 febbraio prossimo avrebbe infatti compiuto 105 anni. Nata nel pieno della Prima Guerra Mondiale, ha vissuto il fascismo, il Secondo conflitto mondiale, la resistenza, le conquiste dei diritti per le donne, come il poter votare, diritto che lei ha esercitato per la prima volta all’età di 32 anni, la guerra fredda, l’entrata in Europa, l’arrivo del nuovo millennio e in ultimo la pandemia del Coronavirus, episodi che ricordava lucidamente così come ricordava i cambiamenti della sua Atri e in particolare della frazione nella quale ha vissuto: Casoli. Anna ha vissuto sempre nella sua casa con i suoi cari, in particolare con il suo unico figlio Germano Martemucci, la nuora Dorotea Di Febbo e i nipoti Giuseppe e Anna.

“Ho appreso con sincero dispiacere la notizia della scomparsa della nostra concittadina Anna Cantoro – commenta il Vice Sindaco di Atri, Domenico Felicione, anche lui di Casoli – una donna straordinaria, che come amministrazione abbiamo avuto il piacere di incontrare negli ultimi suoi compleanni e di omaggiarla con dei fiori e anche con una targa per dimostrarle l’affetto che tutta la nostra comunità ha provato per lei, cosa che avremmo ripetuto anche il prossimo 13 febbraio. Una donna di altri tempi che ha tanto insegnato alle persone che hanno avuto il piacere di conoscerla e apprezzarla per stile di vita, valori e rispetto per gli altri. Alla sua famiglia e a tutti i suoi cari il mio personale cordoglio e quello di tutta l’Amministrazione comunale di Atri”.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *