sabato, Novembre 27, 2021
Home > Mondo > Twitter blocca l’account personale di Donald Trump: “Incitamento alla violenza”

Twitter blocca l’account personale di Donald Trump: “Incitamento alla violenza”

trump

Twitter ha bloccato permanentemente l’account personale del presidente degli Stati Uniti Trump, citando il rischio di un ulteriore incitamento alla violenza e chiudendo uno dei suoi principali strumenti di comunicazione in seguito all’attacco al Campidoglio degli Stati Uniti da parte dei suoi sostenitori.

Nel frattempo anche Facebook ha annunciato una sospensione temporanea dell’account di Trump dopo la rivolta, annunciando che estenderà l’azione a tempo indeterminato, o almeno fino alla fine del mandato di Trump. E nel tardo pomeriggio di ieri Alphabet Inc. Google ha sospeso dal suo app store l’app di social media Parler, tramite il quale alcuni sostenitori di Trump e altri conservatori si erano radunati nel corso dell’ultimo anno, dichiarando che il servizio aveva violato le sue politiche. Apple ha minacciato di fare lo stesso.

Twitter aveva inizialmente interdetto Trump dalla pubblicazione di post su base temporanea mercoledì sera, spiegando che i suoi tweet avrebbero violato le sue politiche e che ulteriori violazioni avrebbero potuto comportare un divieto permanente. La società di social media gli ha permesso di riprendere la pubblicazione giovedì.

“Dopo un’attenta revisione dei recenti tweet dell’account @realDonaldTrump e del contesto che li circonda, in particolare il modo in cui vengono ricevuti e interpretati dentro e fuori Twitter, abbiamo sospeso definitivamente l’account a causa del rischio di ulteriore incitamento alla violenza”, ha affermato Twitter Venerdì in un post sul blog.

I gestori di Twitter hanno inoltre ricordato che “le persone in posizioni di potere non possono considerarsi al di sopra delle regole” e non possono usare questo Social “per incitare alla violenza”.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net