mercoledì, Gennaio 27, 2021
Home > Lazio > Codici: “In Tribunale per far emergere la verità sulle stragi nelle Rsa”

Codici: “In Tribunale per far emergere la verità sulle stragi nelle Rsa”

codici

ROMA – Riceviamo dall’associazione Codici e pubblichiamo: “Dall’inizio dell’emergenza Covid19, Codici si è attivata per tutelare i pazienti e gli ospiti delle Rsa, tra le più colpite dalla pandemia. Un impegno che nelle ultime settimane ha portato i legali dell’associazione in aula per far emergere la verità.

“Le aziende sanitarie non hanno vigilato in maniera corretta sulla gestione dell’emergenza Covid19 nelle Rsa – dichiara Ivano Giacomelli, Segretario Nazionale di Codici – e per questo abbiamo presentato una serie di richieste di accesso agli atti al fine di verificare le direttive impartite.

Purtroppo, alcune Asl hanno alzato un muro di fronte alle nostre richieste, ma dalla nostra abbiamo già una vittoria al Tar contro la Asl Cn 2 in merito ai contagi ed ai decessi avvenuti nella Rsa I Glicini di Bra nei mesi scorsi. Stiamo seguendo lo stesso percorso per la Asl Lecce e la Rsa La Fontanella di Soleto, su cui domani è prevista l’udienza al Tribunale Amministrativo Regionale, sempre per il rifiuto opposto alla nostra richiesta di accesso agli atti. Dall’inizio dell’emergenza, ci siamo attivati per aiutare i parenti degli ospiti delle Rsa, fornendo assistenza legale per tutelare il diritto alla salute dei pazienti. Abbiamo presentato diversi esposti alle Procure per fare luce sulla gestione dell’emergenza, per aiutare i parenti ad avere le risposte che meritano e che a volte vengono negate ingiustamente. Purtroppo, la situazione è ancora critica, anche nelle Rsa, e per questo motivo rinnoviamo l’invito ai cittadini a segnalare situazioni poco chiare o, peggio ancora, gravi all’interno delle Residenze Sanitarie Assistenziali”.

In caso di assistenza insufficiente ai pazienti, di mancate informazioni sulle condizioni di salute dei propri cari, di visite negate, è possibile rivolgersi all’associazione Codici, telefonando al numero 06.55.71.996 oppure scrivendo all’indirizzo segreteria.sportello@codici.org“.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *