martedì, Gennaio 19, 2021
Home > Marche > Minacce a Giorgia Latini: la solidarietà del Popolo della Famiglia

Minacce a Giorgia Latini: la solidarietà del Popolo della Famiglia

minacce

Minacce a Giorgia Latini: la solidarietà del Popolo della Famiglia

“Chi minaccia è da condannare, sempre. A nome del Popolo della Famiglia, esprimo la massima solidarietà all’assessore Giorgia Latini“.

Questo ha dichiarato Fabio Sebastianelli, Coordinatore Marchigiano del Popolo della Famiglia riguardo alle recenti minacce ricevute dall’assessore regionale.

“Le minacce per aver espresso un’opinione costituiscono un fatto gravissimo non solo verso la persona ma verso la nostra Costituzione. Mi auguro che tutte le forze politiche, indipendentemente dalle contrapposizioni partitiche, condannino questo vile comportamento messo in atto da chi, nella convinzione  che il suo pensiero sia l’unico giusto e buono, tende a dimenticarsi delle regole della democrazia e del diritto quando gli vanno strette.

Ritengo grave anche quanto affermato in una nota stampa diffusa da “buona parte delle femministe anconetane” ( non sapendo di preciso a chi attribuire la nota, utilizzo la definizione data da un  quotidiano che l’ha pubblicata). Nota in cui, le femministe, esprimono la loro sorpresa per le reazioni della giunta e si “dimenticano” di dissociarsi dagli autori delle minacce soffermandosi sulla storicità delle frasi scritte e sminuendo il fatto.

 Storiche o non storiche le minacce restano tali e quanto scritto rappresenta chiaramente la volontà di chi lo ha scritto. Il non dissociarsi e il minimizzare lascia, se non la certezza, quantomeno il dubbio che si sia daccordo con il messaggio scritto”.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *