martedì, Settembre 21, 2021
Home > Anticipazioni TV > Anticipazioni per “La damnation de Faust” di Berlioz del 13 gennaio alle 21.15 su RAI 5: dall’Opera di Roma

Anticipazioni per “La damnation de Faust” di Berlioz del 13 gennaio alle 21.15 su RAI 5: dall’Opera di Roma

la damnation de faust

Anticipazioni per “La damnation de Faust” di Berlioz del 13 gennaio alle 21.15 su RAI 5: diretta da Daniele Gatti, per la regia di Damiano Michieletto dall’Opera di Roma

Teatro dell'Opera di Roma - Rome, Italy | Facebook

Ha inaugurato la stagione 2017-2018 dell’Opera di Roma il capolavoro di Hector Berlioz “La damnation de Faust”, che Rai Cultura propone su Rai5 venerdì 24 aprile alle 18.15. Lo spettacolo – che si è aggiudicato il Premio “Abbiati” della critica musicale italiana – è diretto da Daniele Gatti, con la regia di Damiano Michieletto. “La dannazione – dice il regista veneto – è la perdita di umanità creata dall’isolamento, dalla mancanza di relazioni umane. Faust è un uomo fragile, che cerca e lotta per trovare la sua identità, un po’ come succede ad Amleto. Mefistofele rappresenta la corruzione, la tentazione, e crea un percorso di cinismo distruttivo. Si comporta come se stesse facendo un esperimento in laboratorio: Faust è una cavia nelle sue mani. Come in una sorta di Truman Show Mefistofele pilota tutto. Vuole dominare Faust, che sente suo, come un giocattolo. Il contraltare di Mefistofele è Margherita, che rappresenta la comprensione umana, il sentimento, l’ascolto, la possibilità per Faust di vivere qualcosa di reale. Per questo Mefistofele cercherà di allontanarli. Margherita dal canto suo cercherà di salvare l’uomo di cui è innamorata, ma non riuscirà a vincere, e nella scena finale della discesa all’Inferno arriverà troppo tardi. Lo spettacolo si svolge come un racconto a episodi – conclude il regista – nel quale vediamo la famiglia di Faust: il padre, la madre, la scuola. Vediamo anche alcuni flashback di quando era ragazzo. Soprattutto vediamo la sua solitudine e il suo rapporto con il mondo virtuale che lo isola e lo intrappola. Nemmeno l’amore riuscirà a salvarlo e l’epilogo sarà quanto di più tragico possa accadere nella vita di un giovane uomo”. Protagonisti sul palco sono Pavel Černoch nel ruolo di Faust, Alex Esposito in quello di Méphistophélès, Veronica Simeoni come Marguerite e Goran Jurić come Brander. Le scene sono firmate da Paolo Fantin; i costumi da Carla Teti. Regia tv a cura di Claudia De Toma.

La damnation de Faust (titolo italiano: La dannazione di Faust) è una composizione per soli, coro e orchestra di Hector Berlioz, definita dall’autore una “légende dramatique” (leggenda drammatica).

Il libretto fu adattato da Almire Gandonnière e Berlioz stesso a partire dalla traduzione di Gérard de Nerval della prima parte del Faust di Goethe. La prima esecuzione in concerto fu all’Opéra-Comique di Parigi nel 1846La dannazione di Faust è eseguita regolarmente nelle sale da concerto e talvolta viene anche rappresentata in forma di opera. Tre sezioni della composizione, la Marche Hongroise (Marcia ungherese), il Ballet des sylphes, ed il Menuet des folles talvolta sono eseguiti separatamente come “Tre pezzi orchestrali da La Damnation de Faust.”

Ancora in concerto ha avuto la prima al Malyj dramatičeskij teatr di San Pietroburgo il 15 marzo 1847 diretta dal compositore che la dirige anche a Mosca il successivo 18 aprile ed al Konzerthaus Berlin il 10 giugno. Nel Regno Unito la première in concerto è stata il 7 febbraio 1848 al Theatre Royal Drury Lane di Londra diretta dal compositore. Nel 1877 ha la prima in concerto al Théâtre de la Ville di Parigi, nel 1880 a Manchester con Jean de Reszke ed a New York diretta da Leopold Damrosch e nel 1887 al Teatro Argentina di Roma come La dannazione di Faust con Antonio Cotogni ed Antonio Sabellico nella traduzione di Ettore Gentili.

La prima esecuzione con le scene è stata al Grand Théâtre de Monte Carlo il 18 febbraio 1893 con Jean de Reszke seguita al Teatro Dal Verme di Milano il successivo 21 aprile sempre con Jean de Reszke. Nel Regno Unito la première con le scene è stata nel 1894 al Royal Court Theatre di Liverpool. Al Teatro La Fenice di Venezia la prima di La dannazione di Faust è stata nel 1894 come anche al Teatro San Carlo di Napoli diretta da Rodolfo Ferrari. Nel 1895 ha la prima al Teatro Verdi (Trieste) ed a Helsinki e nel 1896 in concerto al Teatro alla Scala di Milano.

Al Metropolitan Opera House di New York la première in concerto è stata nel 1896 diretta da Anton Seidl, la première statunitense con le scene nel 1906 con Geraldine Farrar e fino al 2009 ha avuto 26 recite. Al Palais Garnier la prima in concerto avviene nel 1897. Al Gran Teatre del Liceu di Barcellona la prima è stata nel 1903, al Teatro Costanzi di Roma nel 1905 diretta da Ferrari con Amelia Pinto e Giuseppe De Luca (baritono), nel 1906 al Teatro Regio di Torino diretta da Arturo Toscanini, al Teatro Regio di Parma, al La Monnaie/De Munt di Bruxelles con Frances Alda ed al Teatro Comunale di Bologna con De Luca e nel 1908 a Rouen ed al Teatro Donizetti di Bergamo. All’Opéra national de Paris la prima con le scena è stata nel 1910. Nel 1924 avviene la centesima recita al Palais Garnier di Parigi.

Al Royal Opera HouseCovent Garden va in scena nel 1933 per la Covent Garden Opera Syndicate Limited e nel 1940 la duecentesima recita al Palais Garnier di Parigi. Al Teatro alla Scala di Milano torna in scena nel 1947 diretta da Tullio Serafin con Gabriella GattiTito Gobbi e Carlo Forti, nel 1950 ha la prima a Lucerna come Fausts Verdammnis diretta da Wilhelm Furtwängler con Elisabeth Schwarzkopf e Hans Hotter e la trecentesima recita al Palais Garnier di Parigi e nel 1953 la prima al Teatro Comunale di Firenze diretta da Vittorio Gui con Giulietta SimionatoMirto Picchi e Mario Petri. Al Grand Théâtre di Ginevra va in scena nel 1967 diretta da Serge Baudo.

Al Festival di Salisburgo va in scena in concerto nel 1979 diretta da Seiji Ozawa con la Boston Symphony OrchestraFrederica von Stade e Dietrich Fischer-Dieskau e scenica nel 1999 con la Staatskapelle Berlin diretta da Sylvain Cambreling. A Düsseldorf ha la prima nel 1990 con Jennifer Larmore. Al San Francisco Opera va in scena nel 2003 diretta da Donald Runnicles. All’Opera di Chicago la première è stata nel 2010 diretta da Sir Andrew Davis con Susan Graham.