giovedì, Marzo 4, 2021
Home > Anticipazioni TV > Il film drammatico stasera in TV: “The Gunman” sabato 16 gennaio 2021

Il film drammatico stasera in TV: “The Gunman” sabato 16 gennaio 2021

film the gunman

Il film drammatico stasera in TV: “The Gunman” sabato 16 gennaio 2021 alle 21.20 su Rai 4

The Gunman (film 2015).png

The Gunman è un film del 2015 diretto da Pierre Morel con protagonisti Sean PennIdris Elba e Javier Bardem.

La pellicola è l’adattamento cinematografico del romanzo Posizione di tiro (La Position du Tireur Couché) scritto da Jean-Patrick Manchette nel 1981[1].

Jim Terrier, già soldato delle forze speciali, è diventato un mercenario di black operation. Egli fa parte di una squadra impiegata nel 2006 nella Repubblica Democratica del Congo, sotto la copertura di una fornitura di sistemi di sicurezza per progetti locali. Lì s’innamora, corrisposto, di una giovane dottoressa inglese, Annie, che lavora in un ospedale. In quel periodo, sebbene il paese sia dilaniato da guerre civili, grosse compagnie minerarie multinazionali continuano a conseguire lauti profitti dalle loro attività nel paese. Allorché il ministro delle miniere annuncia l’intenzione di denunciare i contratti di concessione in vigore, per negoziarne altri più equilibrati nei confronti del paese, la squadra di Jim viene arruolata per eliminare il ministro. Tocca proprio a Jim provvedere a sparare con un fucile di precisione all’esponente del governo, mentre questi viaggia su una grossa auto. Compiuto l’assassinio (definito “Operazione Calvario“), a Jim viene ordinato di lasciare immediatamente il continente, cosa che egli fa lasciando Annie senza spiegazioni. Dopo questa esperienza Jim lascia l’attività di mercenario.

Otto anni dopo egli ritorna in Congo come volontario per una ONG, occupandosi di costruire pozzi per l’acqua. Un giorno, mentre tenta di riavviare un sistema motore-pompa, un gruppo di tre individui di colore attacca il campo ove egli lavora e cerca di ucciderlo, ma Jim riesce a difendersi uccidendo a sua volta gli assalitori. Un rapido esame del loro equipaggiamento gli rivela che l’obiettivo dei tre sicari era solo lui. Spaventato e sospettoso parte per Londra e va a parlare prima al suo ex capo Cox e poi ad un ex mercenario, suo ex collega ed amico, cui chiede aiuto per recarsi in Spagna e trovarvi appoggio logistico. Mentre è con l’amico, Jim, che soffre da tempo di dolori alla testa e altri sintomi, scopre che i traumi che ha avuto in passato gli hanno irrimediabilmente danneggiato il cervello. Giunto a Barcellona, ritrova Annie, sposata malvolentieri a un ex collega di Jim, Felix, anch’egli coinvolto nell'”Operazione Calvario”, dal quale apprende che il loro ex capo nell’ “Operazione Calvario”, Cox, ha costituito una grossa società internazionale che offre servizi di sicurezza a grandi clienti, tra i quali anche Il Pentagono. Il capo della nuova società desidera eliminare tutti gli ex membri della squadra che aveva condotto otto anni prima l'”Operazione Calvario”, poiché eventuali rivelazioni sulla loro precedente attività potrebbero danneggiare la nuova azienda. Jim viene così braccato e subisce tentativi di assassinio, che egli sventa, ma durante uno di essi, Felix muore ucciso dagli scherani di Cox, proprio nella sua casa di campagna.

Jim viene contattato da un agente dell’Interpol, che sta indagando, al momento senza grandi successi, sulle malefatte di Cox. Jim ha conservato molto materiale compromettente sulle precedenti attività dei membri della nuova azienda di sicurezza, dal quale si può risalire a Cox ed ai mandanti. Cox (e gli scagnozzi di quest’ultimo) però, ha ucciso l’amico di Jim e rapito Annie e vuole utilizzarla come merce di scambio con la documentazione in mano a Jim. La resa dei conti avviene in un’arena, durante una corrida, dove Jim recupera Annie e fa fuori Cox e i suoi, venendo poi arrestato dalla polizia con l’intervento dell’Interpol, alla quale Jim aveva chiesto aiuto. Jim decide di collaborare con la giustizia. Qualche tempo dopo, mentre Annie è tornata a fare il medico in Africa, Jim la raggiunge.

Regia di Pierre Morel

Con Sean PennIdris Elba e Javier Bardem

Fonte: WIKIPEDIA

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *