sabato, Febbraio 27, 2021
Home > Lazio > Cruciani: “Piuttosto che fare il rider a Napoli vado a sparare ai Palestinesi”. Arenare (Movimento Patria Nostra): “Dovrebbe vergognarsi”

Cruciani: “Piuttosto che fare il rider a Napoli vado a sparare ai Palestinesi”. Arenare (Movimento Patria Nostra): “Dovrebbe vergognarsi”

cruciani

Cruciani:” Piuttosto che fare il rider a Napoli vado a sparare ai Palestinesi“. Arenare (Movimento Patria Nostra):” Dovrebbe vergognarsi. La sua stupidità non ha limiti”.

Roma – Riceviamo e pubblichiamo: “Gravissimo commento dello pseudo giornalista Giuseppe Cruciani che, nel commentare l’episodio del rider napoletano aggredito e derubato, ha dichiarato:” piuttosto che fare il rider a Napoli, vado a sparare ai Palestinesi col Mossad.

Un gravissimo commento che ha suscitato moltissime polemiche specie nei napoletani che, attraverso i social, lo hanno accusato di usare luoghi comuni stupidi facendogli notare, al conduttore della Zanzara, che l’aggressione al rider è solo una delle tante aggressioni subite da questi lavoratori e quella di Napoli è solo l’ultima in ordine di tempo, altre sono state registrate in altre città molte delle quali non nel sud Italia. Anche l’ambasciata Palestinese in Italia ha mostrato il suo disappunto riguardo le dichiarazioni di Cruciani inviando una lettera al redazione della “Zanzara”.

Sul tema interviene anche Valerio Arenare:” Segretario Nazionale del Movimento Patria Nostra:”Cruciani è imbarazzante. Dovrebbe chiedere scusa al popolo Palestinese e al popolo napoletano e, soprattutto, dovrebbe essergli levata la possibilità di condurre trasmissioni radiofoniche. Il suo commento è gravissimo, aldilà dello stupido luogo comune usato riguardo al popolo napoletano, afferma che preferirebbe sparare ai Palestinesi con il Mossad mancando di rispetto a tutto il Popolo Palestinese e, soprattutto, a tutti i palestinesi morti nel conflitto con Israele.

Dovrebbe, come minimo, chiedere scusa ai Palestinesi pubblicamente e chiudere la sua trasmissione basata solo sulla polemica e gli isterismi suoi e del suo degno compare Parenzo. In Cruciani l’idiozia è pari solo alla sua presupponenza. Ci auguriamo che la radio che lo ospita, prenda seri provvedimenti nei suoi confronti”.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *