martedì, Marzo 2, 2021
Home > Lazio > Roma, proprietario di una villa sull’Appia Antica organizza una festa violando le norme del Dpcm: multate 41 persone

Roma, proprietario di una villa sull’Appia Antica organizza una festa violando le norme del Dpcm: multate 41 persone

roma

Roma, proprietario di una villa sull’Appia Antica organizza una festa violando le norme del Dpcm: multate 41 persone

ROMA – Sono state sanzionate, durante la serata di ieri, 41 persone che avrebbero violato le regole del Dpcm, partecipando ad una festa privata, a pagamento, con tanto di musica, cena e parcheggio interno, organizzata dal proprietario di una villa sull’Appia Antica.

Ad incastrare l’uomo, un messaggio inviato tramite whatsapp, che ha permesso alla Polizia di svolgere i controlli.

Stando alle prime indagini la villa, luogo della festa, era stata acquistata all’asta da un soggetto incensurato, precedentemente di proprietà della famiglia “Tredicine”.

In base al messaggio di Whatsapp, il programma della serata prevedeva l’ingresso alle ore 21.00 di ieri e l’uscita alle ore 06.00 di oggi.

Per partecipare, gli ospiti dovevano pagare una quota, 30 euro per l’uomo, 20 per la donna e destinarlo su una postepay o Paypal. Durante la serata, sono entrati in azione gli agenti della Questura di Roma e una squadra del Nucleo Mobile, coordinati dall’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico, vestiti in borghese, che una volta sul posto hanno potuto constatare la presenza di circa 15 autovetture parcheggiate all’interno della struttura e musica ad alto volume.

Dopo che i poliziotti hanno provato per qualche minuto di a farsi aprire il cancello, è uscito il proprietario della villa, che nonostante il suo essere poco collaborativo, ha interrotto la festa e fatto uscire i suoi invitati, per l’esattezza, 41, che sono stati sanzionati.

Alcuni partecipanti sono riusciti a fuggire al controllo, scavalcando una recinzione posteriore alla villa, che conduce verso le campagne adiacenti, mentre altri due, giunti alla festa durante gli accertamenti, con un’auto a noleggio e privi di documenti, oltre ad essere multati in merito alla normativa prevista dal Dpcm, sono stati condotti presso gli uffici della Polizia Scientifica per l’identificazione.

Elisa Cinquepalmi

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *