giovedì, Febbraio 25, 2021
Home > Italia > Il punto di Roberto Napoletano. Il Titanic ha perso la sovranità

Il punto di Roberto Napoletano. Il Titanic ha perso la sovranità

governo

Il punto di Roberto Napoletano. Il Titanic ha perso la sovranità 

Abbiamo perso la sovranità della gestione strutturale del nostro debito pubblico appesa alle decisioni della Bce e degli investitori esteri. Facciamo finta di non saperlo per potere continuare a fare i nostri soliti giochetti. Vorremmo che tutti i partecipanti a questo festival dell’orrore si ricordassero che cosa è un Paese, che cosa è un governo, che cosa è la sovranità. Che cosa succede quando la si è persa e che cosa si deve fare per riconquistarla

di Roberto Napoletano, Direttore del Quotidiano del Sud – l’Altravoce dell’Italia

Abbiamo perso la sovranità della gestione strutturale del nostro debito pubblico appesa alle decisioni della Bce e degli investitori esteri. Facciamo finta di non saperlo per potere continuare a fare i nostri soliti giochetti. Non vogliamo né sentire né vedere. Altrimenti non potremmo continuare a ballare e cantare sulla tolda del Titanic Italia con il teatrino quotidiano della nostra politichetta e gli orchestrali di un talk permanente che musica e fotoromanza tutto ciò che racconta. Si gioca mentre si sta affondando.

Si gioca mentre la pandemia cancella vite umane e il nuovo ’29 mondiale cancella posti di lavoro. Si gioca mentre un cittadino su tre del Mezzogiorno è senza lavoro e il reddito pro capite di venti milioni di persone è ridotto a poco più della metà degli altri quaranta milioni. Siamo sul set a reti unificate di un Paese dove va in onda da giorni la soap opera della crisi di governo più pazza del mondo che ha ridotto il suo Parlamento a teatro di una nuova edizione della “tragedia greca” della prima grande crisi finanziaria.Per leggere la versione integrale dell’editoriale del direttore Roberto Napoletano clicca qui:
https://www.quotidianodelsud.it/laltravoce-dellitalia/gli-editoriali/economia/2021/01/23/leditoriale-di-roberto-napoletano-laltravoce-dellitalia-il-titanic-ha-perso-la-sovranita/

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *