giovedì, Marzo 4, 2021
Home > Lazio > Codici porta il caso U-Mask all’Antitrust

Codici porta il caso U-Mask all’Antitrust

codici

Codici porta il caso U-Mask all’Antitrust

ROMA – Riceviamo dall’associazione Codici e pubblichiamo. Si tinge di giallo la vicenda delle mascherine U-Mask. Dopo l’inchiesta avviata dalla Procura di Milano, si registra ora l’intervento dei Carabinieri del Nas di Trento, che hanno sequestrato il laboratorio analisi di Bolzano dove sono stati effettuati i test sulla capacità di filtrazione dei dispositivi.

“Stiamo seguendo con attenzione l’evolversi della situazione – dichiara Ivano Giacomelli, Segretario Nazionale di Codici – ed abbiamo fatto anche noi i nostri passi. Abbiamo, infatti, inviato una segnalazione all’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato affinché faccia chiarezza su un caso che presenta troppe ombre”.

Ombre che preoccupano i consumatori, che hanno acquistato un prodotto su cui ora nutrono forti e comprensibili dubbi.

“Stiamo ricevendo diverse segnalazioni – afferma Manfredi Zammataro, Segretario di Codici Sicilia – da parte di consumatori che chiedono chiarimenti sulla reale efficacia delle mascherine. Il nodo centrale della questione è la filtrazione. Il sequestro del laboratorio di analisi non è certo un episodio rassicurante, considerando la motivazione. Come spiegato ai microfoni della trasmissione Striscia la Notizia, i Carabinieri hanno scoperto che la struttura non aveva nessuna autorizzazione sanitaria e che alcuni referti erano stati firmati dal responsabile tecnico, che però non risulta iscritto all’Ordine dei Biologi.

Confidiamo nel lavoro degli inquirenti – conclude Zammataro – affinché sia fatta piena chiarezza sulla reale efficacia di un dispositivo che sembrerebbe filtrare meno di una semplice mascherina chirurgica, a cui del resto viene paragonata nella certificazione del Ministero della Salute, che parla appunto di Dispositivo Medico di Classe 1 e non di Dispositivo di Protezione Individuale. Dal canto nostro, andremo avanti per fare luce sulla vicenda, fornendo assistenza ai consumatori attraverso la class action che abbiamo avviato per il giusto e doveroso rimborso di un acquisto dall’importo, tra l’altro, non indifferente, considerando che tra mascherina e primo cambio filtri, che scatta dopo 200 ore di utilizzo, si arriva ad una spesa di circa 50 euro”.

Come detto, Codici ha avviato una class action per tutelare i consumatori che hanno acquistato una mascherina U-Mask. Sul sito dell’associazione (www.codici.org) è disponibile il modulo di adesione. Per informazioni e chiarimenti telefonare al numero 06.55.71.996 oppure scrivere asegreteria.sportello@codici.org.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *