lunedì, Marzo 8, 2021
Home > Anticipazioni TV > Anticipazioni per “Frontiere” del 6 febbraio alle 16.30 su Rai 1: il “Rebus Covid”

Anticipazioni per “Frontiere” del 6 febbraio alle 16.30 su Rai 1: il “Rebus Covid”

frontiere

Anticipazioni per “Frontiere” di Franco Di Mare del 6 febbraio alle 16.30 su Rai 1: il “Rebus Covid”

(none)

A Frontiere, con Franco Di Mare su Rai3

Decifrare il “Rebus Covid” tra mutazioni, vaccinazioni e immunità: è l’obiettivo della puntata di “Frontiere” in onda sabato 6 febbraio alle 16.30 su Rai3, condotta da Franco Di Mare. Affrontare questa situazione ci ha ormai abituati a un gergo di tipo bellico. Il virus è a tutti gli effetti il nemico da combattere per difendere il territorio su cui si consuma lo scontro: il nostro corpo. Sappiamo per certo che si tratta di una guerra mondiale che ha superato i 100 milioni di casi di contagio nell’intero pianeta, e solo in Italia gli oltre 90.000 decessi. E non siamo ancora in grado di stabilire chi stia vincendo, dal momento che i nostri migliori alleati, i vaccini, tardano ad arrivare.
Con queste incertezze ci si trova ad affrontare l’inizio del secondo anno di pandemia, di fronte a più interrogativi che risposte: da una parte i vaccini, dall’altra un virus che cambia per aggirare le difese del nostro sistema immunitario. E si esamina il modello dello stato israeliano, attualmente alle prese con il terzo e più grave attacco della pandemia, dove però le vaccinazioni riescono a marciare spedite al ritmo di 200.000 persone al giorno, senza sosta. Per dare soluzione a questo intreccio complicato, interverranno: Franco Locatelli, direttore del dipartimento di Oncoematologia dell’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù e Presidente del Consiglio Superiore di Sanità; Massimo Galli infettivologo dell’Ospedale Sacco; Paolo Magri, direttore dell’ISPI Istituto di Politica Internazionale; Walter Ricciardi, Consigliere del Ministro della Salute; Giuseppe Novelli, genetista del Policlinico Tor Vergata; Enrico Maivrov, presidente dell’associazione benefica Nuova Udai 10.0 ed esperto internazionale di sistemi sanitari; Yvette Lwali Zawadi della congregazione Suore Angeliche di San Paolo; Maurizio Molinari Direttore de La Repubblica; i giornalisti Rai Giovanna Botteri, Rino Pellino e Alessandro Cassieri.

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *