domenica, Dicembre 5, 2021
Home > Italia > Salvini, è quasi sì a Draghi: “La Lega si mette a disposizione”

Salvini, è quasi sì a Draghi: “La Lega si mette a disposizione”

salvini

Salvini, è quasi sì a Draghi: “La Lega si mette a disposizione”

Riportiamo di seguito le dichiarazioni del leader della lega, Matteo Salvini, subito dopo il colloquio avuto con Mario Draghi: “E’ stata una mezz’ora di confronto interessante su temi concreti. Al centro il tema dello sviluppo, delle imprese dei cantieri, che è esattamente quello di cui ha bisogno l’Italia per ripartire. Il Professor Draghi ha posto al centro il tema del turismo. Noi non poniamo condizioni nè veti, su persone, idee e movimenti. In questo momento il bene del Paese deve superare gli interessi partitici. Sintonia con Draghi sul tema dello sviluppo.

L’impegno della Lega è quello di non aumentare alcuna tassa. E di questo abbiamo parlato con il Professor Draghi. Molto tempo tempo lo abbiamo impegnato trattando il tema della crescita. Edilizia e opere pubbliche rivestono da questo punto di vista un ruolo fondamentale. Su questo credo esista una sensibilità comune. Il tutto sempre nel nome della difesa e della tutela dell’ambiente.

Per quanto riguarda la salute degli italiani la priorità è di tutti. Abbiamo poi parlato di Europa, perchè qualcuno prova a dire no alla Lega trattando questo aspetto. Ma abbiamo esposto al Professor Draghi alcuni temi e fatti concreti sul nostro modo di vedere le cose. Abbiamo bisogno di un governo che vada a Bruxelles a testa alta per difendere l’interesse nazionale.

La necessità è quella di tornare a vivere. Questi mesi di chiusure, di Dpcm, di alienzazione, portano a despressione, abuso di droghe, incremento della povertà. Vorremmo che questo governo fosse quello della ripartenza. Speriamo comincino a riaprire negozi, cinema, impianti sportivi, perchè altrimenti sarà non solo un problema economico, ma anche sociale e culturale”.

La prossima settimana si svolgerà un secondo giro di consultazioni, a seguito del quale Salvini dirà eventualmente sì o no al governo Draghi.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net