giovedì, Marzo 4, 2021
Home > Marche > San Benedetto del Tronto 9 febbraio 2021: piantato nel Parco Cerboni un ulivo in memoria di Giovanni Palatucci

San Benedetto del Tronto 9 febbraio 2021: piantato nel Parco Cerboni un ulivo in memoria di Giovanni Palatucci

san benedetto

San Benedetto del Tronto 9 febbraio 2021: Piantato nel Parco Cerboni un ulivo in memoria di Giovanni Palatucci l’ex Questore di Fiume che morì a Dachau dopo aver salvato migliaia di ebrei dal genocidio.

Nella giornata odierna la Polizia di Stato in collaborazione con l’Amministrazione comunale di San Benedetto del Tronto ha piantato un albero di ulivo nel Parco Cerboni in memoria di Giovanni Palatucci.

La cerimonia ha visto la presenza del Vice Prefetto Aurora Monaldi  del Sindaco di San Benedetto del Tronto Dr. Pasqualino Piunti e dell’Ass.re Antonella Baiocchi, del Vescovo Mons. Carlo Bresciani e dai rappresentanti delle FF.OO. e dei rappresentanti del Comitato di Quartiere. ll Questore della provincia di Ascoli Piceno, Dr. Alessio Cesareo dopo una breve prefazione, nel corso della quale ha rimarcato l’importanza della memoria dell’olocausto e delle gesta eroiche del Commissario Palatucci a Fiume, nell’ottica di trasmettere alle nuove generazioni l’importanza del sacrificio di chi ha dato la vita per gli altri  e preferendola a più comodi compromessi, ha proceduto unitamente al Sindaco di San Benedetto del Tronto Dr. Pasqualino Piunti allo scoprimento della targa commemorativa posta davanti alla pianta di ulivo, simbolo di pace e longevità.

Al termine, la benedizione da parte del Vescovo Mons. Carlo Bresciani con la recita della preghiera rivolta al “Servo di Dio”, Giovanni Palatucci per il quale è stato avviato il processo canonico di beatificazione. Il Vescovo nel richiamare l’importanza del suo sacrificio, ha chiesto al Tenente dei Carabinieri Giuseppe Palatucci, suo lontano discendente in servizio alla Compagnia di S. Benedetto del Tronto, di riferire alcuni particolari del suo impegno tramandati nei racconti di famiglia.

Si sottolinea che la scelta del Parco Cerboni, dotato di un’area ludica per ragazzi comprensiva di giochi inclusivi per disabili, è stata operata affinchè perché l’ulivo e la targa siano di stimolo e di riflessione ai numerosi ragazzi e alle loro famiglie del Quartiere di S. Antonio  e della Scuola Basket Sanbenedettese che lo frequentano.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *