martedì, Marzo 2, 2021
Home > Abruzzo > Recuperato il corpo del quarto escursionista sul Velino

Recuperato il corpo del quarto escursionista sul Velino

escursionisti

AVEZZANO – Dopo 28 giorni di ricerche, interrotte solo dal maltempo, è stato recuperato anche il corpo del quarto escursionista scomparso sul Monte Velino, Gianmarco Degni, 26 anni, fidanzato di Valeria Mella, 25 anni, che insieme a Gian Mauro Frabotta, 33 anni, e a Tonino Durante, 60 anni, erano andati a fare una escursione in montagna domenica 24 gennaio 2021, ma a causa di una valanga sono stati sommersi dalla neve e non sono più tornati a casa.

Così, dal 25 gennaio sono iniziate le ricerche instancabili dei soccorritori, insieme al fiuto del cane Simba dei Carabinieri cinofili di Bologna.

Ieri erano stati ritrovati i primi tre corpi, il quarto corpo era stato individuato, ma non è stato estratto subito a causa delle condizioni climatiche non ideali. Le operazioni di recupero del corpo sono riniziate stamattina e finalmente anche l’ultimo corpo degli sfortunati escursionisti è stato recuperato dal ghiaccio.

Sono arrivati nel Parco Naturale Regionale Sirente – Velino i migliori specialisti del soccorso alpino da ogni parte d’Italia, dei Carabinieri, della Polizia, della Finanza, dei Vigili del fuoco e dell’Esercito, supportati dal calore del popolo marsicano che non ha mai smesso di pregare per il ritorno dei quattro “fratelli” scomparsi che, purtroppo, hanno perso la vita.

La procura ha escluso le autopsie, gli escursionisti sono rimasti uccisi per i gravi traumi causati dalla valanga.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Cristiano Vignali
Cristiano Vignali è un reporter freelance specializzato in articoli di approfondimento su storia, cultura, politica, curiosità e attualità. Collabora con diverse testate online di carattere internazionale e nazionale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *