venerdì, Aprile 16, 2021
Home > Anticipazioni TV > Il film horror stasera in TV: “Man in the Dark” mercoledì 24 febbraio 2021

Il film horror stasera in TV: “Man in the Dark” mercoledì 24 febbraio 2021

man in the dark

Il film horror stasera in TV: “Man in the Dark” mercoledì 24 febbraio 2021 alle 21.25 su Rai 4

(none)

Man in the Dark (Don’t Breathe) è un film horror del 2016 diretto da Fede Álvarez ed interpretato da  Stephen Lang., Jane LevyDylan Minnette e Daniel Zovatto.

Man in The Dark.jpeg

Rocky vive in una situazione familiare insopportabile ed è pronta a tutto pur di abbandonare Detroit per il sole della California. Per amore, il fidanzato sbruffone Money e il timido Alex la aiutano a svaligiare appartamenti. Money crede di aver individuato il colpo grosso nel villino di un veterano della guerra del Golfo, rimasto cieco in seguito a una ferita, che ha incassato un risarcimento a molti zeri dopo un tragico incidente in cui ha perso l’unica figlia. I dubbi etici su un furto ai danni di una persona così vulnerabile svaniscono di fronte alla somma agognata ma i tre scopriranno che il solitario abitante della casa è tutt’altro che indifeso di fronte a un’intrusione: questo, infatti, li scopre quasi subito. Money tenta di ingannare l’uomo dicendo di essersi ubriacato e di essere “accidentalmente” entrato a casa sua, ma l’ex marine calpesta un lucchetto capendo chi è veramente Money, il quale cerca di spaventarlo con una pistola. Il cieco riesce a disarmare Money e puntandogli la pistola alla bocca, gli chiede quanti sono in casa sua. Money mente dicendo di essere da solo, finendo poi per venire ucciso.

Rocky e Alex riescono a rubare i soldi, usando il codice che Rocky ha precedentemente visto digitare al marine per aprire la cassaforte. Il vecchio però si accorge di esser stato derubato e, mentre i ragazzi si intrufolano nella cantina per cercare di uscire dalla porta anti-tempesta, li raggiunge. Lì i ragazzi fanno una macabra scoperta: Cindy, la ragazza che investì la figlia dell’ex marine, è imprigionata lì imbavagliata e incatenata in una stanza imbottita di cuscini. Alex e Rocky, sfruttando lo stesso codice della cassaforte in cui erano custoditi i soldi, ne aprono un’altra contenente le chiavi di casa e quelle per liberare la ragazza. Alex riesce così ad aprire la porta per scappare, ma ad aspettarli c’è Norman, il cieco, che spara a caso, uccidendo la ricca giovane. L’ex marine si dispera per la ragazza e dà la caccia ai due ragazzi in cantina; prima però spegne il contatore della luce lasciando così i due giovani nella sua stessa condizione, al buio completo.

Alex e Rocky riescono comunque a risalire, mentre il cane del vecchio li aspetta in casa e li insegue inferocito. I due si dividono: in un primo momento Alex, raggiunto da Norman, viene steso a terra e poi l’uomo infilza con una cesoia il cadavere di Money (pensando che fosse Alex); poco dopo anche Rocky viene raggiunta, picchiata e incatenata in cantina. Lì l’uomo le spiega che lui riteneva giusto che la ragazza ricca gli desse un’altra figlia dopo che gli portò via la sua, così la inseminò artificialmente in modo che dopo che la bambina fosse nata l’avrebbe lasciata libera, ma ora che la ragazza è morta sostiene che Rocky è la responsabile e decide di fargli prendere il posto di Cindy. A sorpresa arriva Alex che lo colpisce con un martello e i due riescono così a incatenare l’uomo. Rocky decide di chiamare la polizia per quello che le stava per fare, ma l’ex marine offre i soldi ai due per comprare il loro silenzio. Tornati di sopra, dopo essersi liberati del cane rinchiudendolo in una stanza, pensano che finalmente sia tutto finito e cercano di uscire dalla porta principale, ma Norman, che è riuscito a liberarsi, spara al ragazzo uccidendolo. Rocky scappa ed essendo fuori di casa pensa di essere al sicuro. L’ex marine nel frattempo ha però liberato il proprio cane e lo scaglia contro la ragazza, che ricomincia a scappare e si rifugia nella macchina che Money aveva parcheggiato poco distante, ma si accorge che non ci sono le chiavi. Elaborando un piano, Rocky riesce a chiudere il cane nel bagagliaio.

Nel frattempo Norman, probabilmente guidato dalle grida di lei e dell’abbaiare del suo cane, la raggiunge, la stordisce e la riporta in casa. Rocky riprende conoscenza e usa il telecomando dell’allarme impostandolo su “Panico” e facendolo così scattare. Norman non riesce a orientarsi a causa del forte rumore e si mette a sparare a caso, dando la possibilità alla ragazza di colpirlo più volte con un piede di porco per poi buttarlo giù nel seminterrato, apparentemente uccidendolo. Le sirene annunciano l’arrivo della polizia e Rocky scappa con il malloppo.

Alla stazione ferroviaria, dove si trova insieme alla sorellina per partire verso la California, Rocky vede al telegiornale la notizia del cieco aggredito da due ladri (Alex e Money), che ha ucciso per difendersi: l’uomo, le cui condizioni di salute non risultano gravi, non ha denunciato il furto di nessun bene. Rocky potrà quindi realizzare il suo sogno di partire e ricominciare una nuova vita.

Regia di Fede Álvarez

Con: Stephen Lang., Jane LevyDylan Minnette e Daniel Zovatto

Fonte: WIKIPEDIA

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *