domenica, Aprile 11, 2021
Home > Arte, Cultura e Spettacoli > Macerata, Ingegneria Umanistica del Minimo Teatro presenta “La Lettura domani”

Macerata, Ingegneria Umanistica del Minimo Teatro presenta “La Lettura domani”

macerata

Macerata, Ingegneria Umanistica del Minimo Teatro presenta “La Lettura domani”

MACERATA – In appendice al progetto “La Lettura – ieri oggi domani (2018-2019-2020)” patrocinato dal Comune di Macerata, il Minimo Teatro di Sforzacosta presenta: “Ingegneria Umanistica – La lettura domani” con il contributo della Regione Marche. L’iniziativa è realizzata in collaborazione con Amnesty International Gruppo 50, Libere Sinergie, Philosofarte, Pinacoteca Fondo Gottardo Mancini, Associazione Amici e Allievi Minimo Teatro  e vede protagonista la Compagnia Allievi Minimo Teatro.

Tre sono gli appuntamenti scenici, tutti trasmessi in diretta fb dalla pagina Minimo Teatro. Si è inziato questa mattina ore 9.30 , con “In prova aperta – Equilibrismo della voce sulla parola” con Diana Caponi, Valentina Compagnucci, Veronica Formiconi, Elena Martusciello, Giulia Pigliapoco; conduzione Maurizio Boldrini.

Si proseguirà giovedì 4 marzo, ore 18.00, sempre dal Minimo Teatro, con “Assoli – Dallo pseudo monologo esternato all’introspezione poetica” con Jennifer De Filippi, Serenella Marano, Elisabetta Moriconi,  Chiara Marresi, Luca Mitillo, Lorenzo Vecchioni. Infine lunedì 8 marzo 2021, ore 19.00, Pinacoteca Fondo Gottardo Mancini, Palazzo Conventati – Montegranaro: “A cuore aperto – Operazione per l’inaugurazione della mostra “Come eri vestita?” per una prossima scena al femminile”, in scena Jennifer De Filippi, Serenella Marano, Chiara Marresi, Elena Paoletti; consulenza   Elisabetta  Moriconi, Oriana Nabissi, Maria Carla Romiti, regia Barbara Mancini. 

L’iniziativa testimonia l’attività di ricerca della Scuola di Dizione Lettura e Recitazione e della classe di Ingegneria Umanistica del Minimo Teatro dirette da Maurizio Boldrini e volta all’indagine del rapporto parola-voce-scena con i suoi possibili effetti in ambito antropologico. Di particolare rilievo è  il terzo studio scenico,  in collaborazione con Libere Sinergie e Amnesty International, appositamente ideato per l’inaugurazione della mostra “Come eri vestita?” che espone abiti di donne stuprate. Per informazioni: Minimo Teatro, borgo Sforzacosta 275, Sforzacosta di Macerata, telefono: 347 1054651.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *