lunedì, Aprile 12, 2021
Home > Arte, Cultura e Spettacoli > L’intelligenza artificiale alla base di Google e del gioco online

L’intelligenza artificiale alla base di Google e del gioco online

intelligenza artificiale

L’intelligenza artificiale alla base di Google e del gioco online

L’intelligenza artificiale è ormai presente nella quotidianità di tutti e in ogni contesto. Sia esso medico, sociale, salutare, educazionale, di intrattenimento e divertimento. Ed ovviamente è alla base di colossi come Google, che continua i suoi investimenti in materia. E che già tanto ha fatto, per esempio, col machine learning.

Oggi su questo meccanismo fondamentale poggia tutta l’attività di ricerca di Google. Che si articola, come è noto, in due fasi: la prima del training, l’allenamento che si basa sulla ricerca e raccolta delle informazioni; la seconda invece esplica l’effettività del compito assegnato.

Nello scorso luglio, proprio per questo, Google ha lanciato il People+Al Research Initiative, il PAIR, per mettere l’intelligenza artificiale totalmente al servizio dell’umanità: tutto a disposizione per ogni bisogno possibile. Il Pair crea grafici che mostrano i modelli di apprendimento degli utenti, che rivelano dove si nascondono pregiudizi potenziali, in supporto agli algoritmi per prendere decisioni giuste.

Un target valido per gli ingegneri ma non solo, non potendo essere questa esclusiva categoria l’unica a prendere decisioni e l’unica ad avere esigenze e percezioni. Per questo Google sta incentivando più categorie sociali a capire meglio l’apprendimento automatico, potenzialità e limiti del caso, per porsi domande sempre più critiche. PAIR si pone l’obiettivo di tradurre le riflessioni della macchina, per rendere le stesse accessibili a tutte le categorie. Uno sforzo di marketing ma non solo. L’obiettivo dichiarato del progetto è quello di rendere equo l’apprendimento automatico, tramite passaggi concreti e creando ugualmente strumenti da utilizzate da Google al resto del mondo.

Ma non è solo Google a sfruttare al massimo l’intelligenza artificiale. C’è un settore che è da considerare pionieristico nella sperimentazione e nella implementazione dell’IA. Si tratta del gioco online, che negli ultimi anni ha integrato le tecnologie basate sull’intelligenza artificiale per produrre e sviluppare giochi. In particolare, tutti gli operatori di gioco regolamentati da AAMS hanno scelto l’IA come filtro per meglio rispondere alle esigenze dell’utenza per l’utilizzo delle piattaforme di gioco. Senza dimenticare che l’Intelligenza Artificiale è fondamentale per migliorare l’user experience dei relativi siti internet.

Nei prossimi anni si aspettano ulteriori sviluppi nell’applicazione dell’Intelligenza Artificiale e del machine learning, tecnologie che sono destinate a rappresentare una colonna portante del nostro futuro.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *