martedì, Aprile 20, 2021
Home > Anticipazioni TV > Anticipazioni per “Frontiere” del 27 febbraio alle 16.30 su Rai 1: il Festival di Sanremo più difficile

Anticipazioni per “Frontiere” del 27 febbraio alle 16.30 su Rai 1: il Festival di Sanremo più difficile

frontiere

Anticipazioni per “Frontiere” di Franco Di Mare del 27 febbraio alle 16.30 su Rai 1: il Festival di Sanremo più difficile

(none)

A Frontiere, con Franco Di Mare su Rai3

Mancano pochi giorni al via della settantunesima edizione del Festival di Sanremo che probabilmente quest’anno affronta la sfida più difficile della sua lunga storia, senza pubblico e con un regolamento di 75 pagine. A questo appuntamento, senza precedenti e senza liturgie, tra tamponi e distanziamenti, è dedicata la puntata di “Frontiere” in onda sabato 27 febbraio, alle 16.30, su Rai3, condotta da Franco Di Mare. Anno dopo anno la società si è riflessa come in uno specchio nello spettacolo del Festival, assecondando mode e cambiamenti, spesso anticipati proprio su quel palco. La partenza del Festival è comunque una buona notizia e un segnale di normalità nel mondo stravolto dal Covid. Anche se con un grande assente: il pubblico. Quei 1242 spettatori che dal 1977 affollano platea e galleria del teatro Ariston quest’anno non ci saranno. Una platea che è anche simbolica, un luogo in cui gli incontri impossibili possono essere possibili. Non solo il pubblico all’interno del Teatro non ci sarà, ma sarà assente anche da strade, piazze, e passerelle che inevitabilmente da sempre sono affollate di fans e curiosi che arrivano da tutta Italia.
Un percorso tra le rivoluzioni e gli episodi diventati cult del passato di Sanremo, e uno sguardo attento a quello che ci apprestiamo a vivere, raccontato attraverso le voci di autorevoli protagonisti che hanno contribuito anche a fare la storia del Festival stesso. Ospiti della puntata saranno: Fabio Fazio, il critico televisivo Alessandra Comazzi, la giornalista del Corriere della Sera Candida Morvillo, il critico de La Stampa Alberto Mattioli, il critico e conduttore Gino Castaldo, lo storico dell’Università Roma Tre Leonardo Campus, l’ex dirigente Rai Mario Maffucci, il sindaco di Sanremo Alberto Biancheri.

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *