martedì, Aprile 20, 2021
Home > Anticipazioni TV > Il film d’animazione stasera in TV: “Sing” sabato 27 febbraio 2021

Il film d’animazione stasera in TV: “Sing” sabato 27 febbraio 2021

film sing

Il film d’animazione stasera in TV: “Sing” sabato 27 febbraio 2021 alle 21:20 su Italia 1

Sing teaser trailer screenshot.jpg

Sing è un film d’animazione del 2016 scritto e diretto da Garth Jennings, prodotto da Illumination Entertainment.

Il koala Buster Moon è il proprietario di un teatro sull’orlo del fallimento, che come ultima spiaggia per salvare la sua attività dalla chiusura decide di indire una gara di canto aperta a tutti gli animali della città. Come ulteriore incentivo per attirare candidati, Buster usa tutti i suoi ultimi risparmi per mettere in palio un premio in denaro per il vincitore del concorso, ma a causa di una distrazione della sua anziana segretaria, l’iguana Miss Crawly, l’ammontare del premio passa da 1.000 a 100.000 dollari, cosicché il giorno dopo una folla oceanica si presenta al teatro per le audizioni.

Anche dopo aver scoperto l’errore, Buster decide di portare avanti il suo progetto, e al termine delle audizioni riunisce un eterogeneo gruppo di concorrenti formato dalla teenager Ash, un’istrice appassionata di rock-punk, il giovane gorilla Johnny, dotato di un talento straordinario ma con un padre criminale che rifiuta di approvarlo, l’arrogante ma bravissimo topo Mike, la maialina Rosita, madre stressata di venticinque figli, cui viene affiancato l’energico e simpatico maiale ballerino Gunter, il cammello Peter, cantante d’opera e un trio pop composto da ranocchi. In un secondo momento, al cast si unirà anche Meena, un’elefantessa adolescente tanto brava nel canto quanto terrorizzata dall’idea di affrontare il palcoscenico, inizialmente assunta con la mansione di tecnico di scena in vista dello spettacolo.

Seppur con qualche difficoltà, dettata principalmente dalla situazione economica sempre più disastrosa in cui versa il teatro, Buster riesce a tenere in piedi il suo progetto, evitando accuratamente di rivelare l’errore sull’importo del premio; tuttavia anche i concorrenti iniziano a dover affrontare diversi problemi: a cominciare da Peter che rimane infortunato in un incidente con un riflettore ed è costretto a ritirarsi per poi proseguire con il trio di ranocchi che abbandonano la gara dopo essersi sciolti. Johnny abbandona il padre nel bel mezzo di una rapina per recarsi alle prove e ne provoca l’arresto; deluso che il padre non lo consideri come figlio, Johnny vorrebbe rubare i soldi ma desiste quando scopre la grande stima che Buster ripone nelle sue doti canore e decide di impegnarsi più duramente per imparare a suonare il pianoforte.

Ash scopre che il suo ragazzo, con il quale aveva litigato perché lui non era stato ammesso allo spettacolo, l’ha tradita con un’altra e lo caccia di casa; inizialmente delusa e demotivata, Ash ritrova la carica scrivendo per la prima volta una canzone tutta sua. Rosita d’altro canto, pur essendo molto brava a cantare, non riesce a concentrarsi sui passi di danza, stressata dalla sua vita famigliare impegnativa, ma alla fine anche lei riesce a trovare la carica giusta e ritorna in gara. Mike invece, convinto di avere la vittoria in pugno, chiede un prestito cospicuo alla banca e sperpera tutti i soldi per comprarsi un nuovo abito e un’auto per corteggiare una topina, mettendosi però nei guai con una banda di criminali orsi dopo aver barato giocando a carte con il loro boss.

Nel frattempo Buster, alla ricerca di un modo sia per attirare l’attenzione della stampa sia per racimolare i 100.000 dollari necessari a mantenere le aspettative dei suoi concorrenti, riesce a convincere la celebre cantante d’opera Nana Noodleman, nonna del suo amico Eddie, ad assistere a una prova generale dello spettacolo. Il giorno della prova, Buster decide di fare le cose in grande, allestendo all’interno del teatro un gigantesco acquario pieno di calamari, destinato a fare colpo sulla sua potenziale finanziatrice; purtroppo, il tutto termina in un colossale disastro per colpa del gruppo di orsi venuti in cerca di Mike per fargli pagare lo sgarbo e riscuotere un debito di gioco, che prima svelano la truffa del premio davanti a tutti cercando di impossessarsene e quindi provocano la rottura dell’acquario demolendo il teatro.

A quel punto la gara è ormai cancellata, ma nonostante i loro problemi personali Meena e gli altri cercano di risollevare l’animo di Buster, ricevendo però soltanto sarcasmo e rassegnazione. Ormai rimasto senza nulla, Buster non ha altra scelta che mettere su un servizio di lavaggio auto assieme a Eddie e alla signora Crawly, che decidono nonostante tutto di rimanergli vicino. Tuttavia, mentre è intento a lavorare, il koala viene attratto da una voce melodiosa proveniente dalle macerie ormai confiscate dalla banca del suo vecchio teatro, scoprendo Meena intenta a cantare Hallelujah di Leonard Cohen. La bravura della ragazza fa capire finalmente a Buster quanto i suoi concorrenti tenessero allo spettacolo, in cui vedevano non tanto un’opportunità di guadagno quanto soprattutto un modo per mettersi alla prova e realizzare i propri sogni.

Così, con la collaborazione di tutti (tranne di Mike, che in un primo momento si chiama fuori), il koala organizza una serata speciale su quanto rimane del palcoscenico, che grazie anche all’aiuto indiretto dei media viene trasmesso in tutta la città, attirando a ogni nuova esibizione un numero sempre crescente di spettatori. I primi a calcare la scena sono Gunter e Rosita, che ballano e cantano sulle note di Shake It Off di Taylor Swift, un’esibizione talmente appassionata da riaccendere la fiamma dell’amore tra la maialina e suo marito Norman. Quindi è il turno di Johnny, che al pianoforte si cimenta in I’m Still Standing di Elton John; il suo show viene visto casualmente alla tv da suo padre, che capendo finalmente il dono del figlio evade momentaneamente di prigione per scusarsi e manifestargli il proprio affetto.

Dopo Johnny, e nonostante un’intromissione della lama Judith, direttrice della banca cui appartiene il teatro distrutto, è il turno di Ash, che canta Set It All Free!, la canzone da lei scritta che ottiene un successo travolgente, e che suscita l’ammirazione persino del suo ex fidanzato, che la segue di nascosto da casa. Poi tocca anche a Mike, che accetta di esibirsi dopo essere stato punto nell’orgoglio da alcuni spettatori, e che riesce a far commuovere tutti sulle note di My Way di Frank Sinatra, in cui risuona una sorta di ammissione e pentimento per tutti gli errori commessi. Infine, è il turno di Meena, che vinta finalmente la sua timidezza fa venire giù il teatro (letteralmente) cantando Don’t You Worry ‘Bout a Thing di Stevie Wonder e stupendo tutti i presenti, compreso Mike. Lo show, contrariamente allo scetticismo di tutti, si rivela un successo epocale, tanto che arriva a impressionare la stessa Nana, la quale ha assistito allo spettacolo e decide di comprare e ristrutturare il teatro, permettendogli così di tornare alla vita.

Personaggi
  • Buster Moon: un koala maschio dal carattere ottimista proprietario di un teatro sull’orlo del fallimento. È lui a decidere di indire la gara di canto per risollevare le sorti della sua proprietà ed evitare così la rovina.
  • Rosita: una scrofa dal passato canoro. È sposata con Norman e hanno ben venticinque maialini. Buster la appaierà a Gunther.
  • Mike: un topo bianco adulto vanitoso e civettuolo. Ha i comportamenti di Frank Sinatra. All’audizione sottovaluta gli altri partecipanti e nonostante il carattere borioso ha un evidente talento naturale per l’intrattenimento. Suona inizialmente il sassofono nelle stazioni come artista di strada, ma si presenta alle audizioni come cantante dal grande charme.
  • Meena: un’elefantessa adolescente molto brava a cantare, soffre però di una grandissima ansia da palcoscenico. Partecipa all’audizione per volere del nonno materno, suo grande sostenitore.
  • Eddie Noodleman: un montone, migliore amico del protagonista Buster, sempre pronto ad aiutarlo e a seguirlo nelle sue imprese folli. Vive nella dépendance dei suoi genitori benestanti mentre cerca di capire quale sia il suo scopo nella vita. Sua nonna materna è Miss Nana Noodleman, ex-stella del teatro. Scoprirà di essere un ottimo dj.
  • Johnny: un gorilla di montagna maschio adolescente, figlio del capo criminale di famiglia. È un cantante nato, come lo definisce Buster, ma non ha l’approvazione del padre. Miss Crawly gli darà lezioni di pianoforte.
  • Ashley “Ash”: una femmina di istrice adolescente. Suona la chitarra elettrica ed eccelle nelle canzoni rock ma viene spesso manipolata dal suo ragazzo, con cui convive, fino a quando Buster fa passare l’audizione solo a lei, e poi scopre che lui l’ha tradita.
  • Norman: un maiale adulto, marito di Rosita e padre di venticinque maialini. Fa un lavoro che lo porta a ritirarsi fino a tardi. È sempre molto esausto e non ha mai tempo da dedicare alle passioni di sua moglie.
  • Miss Nana Noodleman: una pecora nera anziana, che secondo Buster non dimostra più di 90 anni, ex-stella del teatro, protagonista dello spettacolo che ha fatto appassionare Buster a questo mondo. Apre il film con la sua esibizione di Golden Slumbers dei Beatles nella sua versione teatrale. Ha un grande fascino, una voce strappalacrime e la sua carriera l’ha resa molto ricca. Ha un carattere freddo e ombroso ed è molto famosa. È la nonna materna di Eddie Noodleman.
  • Gunther: un maiale, parla con un forte accento tedesco ed è molto energico. Indossa spesso una tuta di glitter dorata. Ha un grande senso del ritmo e ama ballare. Non esita a dimostrare il suo talento con coreografie create da lui stesso. Aiuterà Rosita a ritrovare sé stessa.
  • Judith: un lama femmina marrone. Proprietaria di una banca vicino al teatro di Buster Moon, si presenta spesso alla sua porta quando i conti vanno in rosso.
  • Nancy: una topolina bianca attraente, che ruba il cuore a Mike. È molto protettiva, abile alla guida ed è solita uscire la sera in club privati e discoteche.
  • Miss Karen Crawly: un’anziana iguana femmina con un occhio di vetro (la sua età, a detta di Eddie, sembra si aggiri attorno ai 200 anni). È l’assistente di Buster Moon durante i provini, nonché sua collaboratrice. Suona il pianoforte e si presterà a dare lezioni private a Johnny.
  • Lance: un maschio di istrice adolescente, e l’ex-fidanzato di Ash, dopo essere stato rifiutato alle audizioni la tradirà e si fidanzerà con una istrice femmina di nome Becky, tuttavia, sembra essere ancora innamorato di Ash, dato che ha riacceso la televisione per vedere la sua performance, dopo che Becky era uscita, comprendendo che ha davvero del talento.
  • Marcus: un gorilla di montagna criminale, padre di Johnny. Non è fiero di suo figlio poiché vorrebbe che entrasse a far parte della sua banda di criminali. Alla fine, capendo che Johnny ha un grande talento canoro evaderà di prigione chiedendogli scusa.
  • Gli orsi: sono un trio di orsi criminali. Giocano con Mike a carte in un club e perdono. Tuttavia, il loro boss dopo un iniziale sospetto capisce che Mike ha barato (infatti vede una carta da gioco nascosta nella sua giacca) e da quel momento diventano i suoi antagonisti.

Regia di Garth Jennings

Fonte: WIKIPEDIA

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *