domenica, Aprile 11, 2021
Home > Marche > Ricetta del giorno: calamarata con le cozze

Ricetta del giorno: calamarata con le cozze

calamarata

Ricetta del giorno: calamarata con le cozze

Un piatto gustoso e dai grandi sapori tipico della tradizione partenopea: la calamarata con le cozze. Il perno del piatto sono ovviamente i calamari, ma anche la pasta che utilizzata si chiama proprio “calamarata” per il suo essere molto simile ad anelli di calamaro. Nella versione tradizionale, il sugo viene preparato con pomorodoni, aglio, prezzemolo, vino bianco, peperoncino ed ovviamente i calamari. Noi ci aggiungiamo un tocco in più e mettiamo anche cozze. Per questo piatto suggeriamo di usare ingredienti freschi, per esaltare nel modo migliore possibile il sapore del mare.

INGREDIENTI per 2 persone:

175 gr di pasta calamarata, 1 calamari (circa 300 gr), 150 gr di pomodorini ciliegini, olio e.v.o., un bicchiere di vino bianco, sale q.b., 1 peperoncino rosso fresco, un ciuffo di prezzemolo, 1 spicchio d’aglio, sale q.b., 200 gr di cozze fresche

PREPARAZIONE:

1. Lavate e pulite i calamari, eliminate l’osso e gli occhi e poi tagliatelo ad anelli. Tenete anche i tentacoli.

2. Lavate e pulite le cozze, mettetele ad aprire in una padella a fiamma viva senza aggiugere acqua e con i coperchio. Quando saranno aperte, sgusciatele e mettetele da parte, conservando e filtrando l’acqua che avranno formato in cottura.

3. In una padella ampia lasciate imbiondire uno spicchio d’aglio con l’olio, prezzemolo (non tutto) e il peperoncino,  poi tuffatevi i calamari tagliati, lasciate cuocere per qualche minuto. Sfumate con il vino bianco e aggiungete l’acqua di cottura delle cozze e dopo un minuto circa aggiungete i pomodorini che avrete lavato, diviso a metà e privati dei semi. lasciate cuocere per una decina di minuti o finché i calamari non vi sembreranno cotti. Un minuto prima della fine della cottura aggiungete le cozze e mescolate. Salate solo se necessario.

4. Mentre il sugo è in cottura (regolatevi con i tempi), cuocete la pasta in abbondante acqua salata, colatela al dente e trasferitela nella padella con il sugo. Mescolate delicatamente a fiamma viva per un minuto, spegnete e completate con una spolverizzata di prezzemolo tritato. Da servire subito. E buon appetito 🙂

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

 

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *