lunedì, Aprile 19, 2021
Home > Marche > Pranzo non pagato sul litorale fermano: interviene la Volante

Pranzo non pagato sul litorale fermano: interviene la Volante

Pranzo non pagato sul litorale fermano: interviene la volante

Tra le difficoltà che devono affrontare i ristoratori a causa delle restrizioni determinate dalla pandemia in atto, ci sono anche quelle relative a persone che consumano i pasti e non hanno intenzione di saldare il conto.

È quanto avvenuto domenica scorsa, ultimo giorno in zona gialla prima del nuovo ingresso in quella arancione per la nostra Regione.

Due persone, residenti nel fermano, hanno consumato il pranzo presso un ristorante del litorale ma dopo il caffè ed alcune chiacchiere si sono alzati dal tavolo raggiungendo l’uscita del locale.

Uno dei camerieri che si è accorto della “manovra” li ha bloccati sulla porta. A malavoglia i due si sono diretti verso la cassa ed uno dei due ha provato a pagare con una carta di credito ma la transazione è stata rifiutata dal sistema.

I due, al termine degli infruttuosi tentativi di pagamento, hanno cercato nuovamente di raggiungere l’uscita ma sono stati fermati da una delle Volanti impegnate nei servizi di controllo del territorio e di contrasto alla diffusione dell’epidemia che facevano parte dell’imponente spiegamento di forze che ha presidiato la zona costiera anche nel fine settimana appena trascorso.

L’equipaggio della Polizia di Stato ha proceduto ad identificare le due persone che non hanno potuto far altro che promettere che avrebbero pagato a breve quanto dovuto non avendo, in quel momento, liquidità sufficiente.

Questa mattina, contattato il titolare dell’esercizio pubblico, lo stesso ha confermato di aver ricevuto il saldo del conto e che, quindi, non avrebbe proceduto a denunciare i due soggetti compiutamente identificati, uno dei quali già con precedenti per comportamenti analoghi.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *