martedì, Aprile 13, 2021
Home > Mondo > Paesi non colpiti e Paesi più investiti dalla pandemia di Covid-19

Paesi non colpiti e Paesi più investiti dalla pandemia di Covid-19

coronavirus

Paesi non colpiti e Paesi più investiti dalla pandemia di Covid-19

Suula base delle statistiche ufficiali pubblicate a inizio febbraio 2021 dall’Organizzazione mondiale della sanità o OMS (World Health organisation, WHO), oltre al “continente di ghiaccio” (Antartide), alcuni Stati sarebbero riusciti sin qui ad evitare la pandemia, registrando quindi zero casi di contagio dall’inizio del 2020 a inizio febbraio 2021.



Tredici dei 15 Paesi e territori che non hanno finora registrato casi di contagio sono isole negli oceani Pacifico e Atlantico e, probabilmente, stanno avvantaggiandosi dell’isolamento imposto dalla natura insulare. Al contempo, va detto che ci sono numerosi casi di isole che hanno registrato
molti contagi, a conforto del fatto che a parità di condizioni geografiche favorevoli, le politiche di limitazione dei viaggi imposte da governi di nazioni e territori insulari finora Covid-free possono aver contribuito significativamente al risultato fino a qui registrato.

Gli altri due Paesi che risultano essere Covid-free – Corea del Nord e Turkmenistan – sono entrambi asiatici, con una popolazione relativamente numerosa (rispettivamente 25 e poco più di 5 milioni di abitanti) e con regimi politici totalitari che concentrano tutto il potere nel leader (il leader supremo Kim Jongun in Corea del Nord e il Presidente Gurbanguly Berdimuhamedow in Turkmenistan). La natura dittatoriale dei due regimi ha determinato molto scetticismo all’interno della comunità internazionale sulla veridicità dei dati sanitari ad ora pubblicati.

Al netto dei quindici Paesi o territori non raggiunti dal Covid-19, che complessivamente ospitano solo lo 0,4 per cento della popolazione mondiale (peraltro concentrati nei due paesi asiatici di cui si è appena detto), il quadro mondiale evidenzia un elevato livello di concentrazione
della diffusione del contagio in un numero limitato di Paesi.

Tratto da: Osservatorio di Politica internazionale – Gli Stati e le organizzazioni internazionali nelle politiche di contrasto della crisi pandemica

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *