lunedì, Aprile 19, 2021
Home > Sport in Pillole > Samb: una perla di Botta regala i tre punti ai rossoblu, Samb batte Arezzo 1-0

Samb: una perla di Botta regala i tre punti ai rossoblu, Samb batte Arezzo 1-0

samb

Samb: una perla di Botta regala i tre punti ai rossoblu, Samb batte Arezzo 1-0

di Marco de Berardinis

Rete segnata dal fantasista nel secondo tempo su calcio di punizione. I rossoblu tornano al successo dopo un mese e mezzo. L’Arezzo chiude in dieci

SAMBENEDETTESE – AREZZO :  1 – 0

SAMBENEDETTESE (4-4-2): Nobile; Fazzi, Cristini, Di Pasquale (22’ D’Ambrosio), Enrici (89’ De Goicoechea); Botta, Rossi (75’ De Ciancio), Angiulli, Liporace; Maxi Lopez © (75’ Scrugli), Lescano. A disp.: Fusco, Biondi, Trillò, Chacon, Babic, Serafino, Mehmetaj, Bacio Terracino, Srugli, De Ciancio. All. Paolo Montero

AREZZO (3-5-2): Sala; Pinna, Sbraga, Cherubin; Luciani © (77’ Sussi), Serotti, Altobelli (70’ Di Paolantonio); Di Grazia (62’ Piu), Ventola; Carletti (62’ Cutolo), Cerci (62’ Perez). A disp.: Melgrati, Arini, Maggioni, Kodr, Zitelli, Iacoponi. All. Roberto Stellone

TERNA A.: Alberto Ruben Arena di Torre del Greco. Assist.: Alex Cavallina di Parma e Pietro Pascali di Bologna. Quarto Uff.: Mario Davide Arace di Lugo di Romagna

MARCATORI: 68’ Botta (S.)

AMMONITI: 12’ Rossi (S.), 28’ Di Grazia (A.), 47’ Maxi Lopez (S.), 86’ Pinna (A.),

ESPULSI: 80’ Ventola (A.)

ANGOLI: 11 – 4

RECUPERO: 3’ 1° T. – 5’ 2° T.

NOTE: Pomeriggio freddo con cielo coperto, temperatura di 11° C. circa. Terreno di gioco in perfette condizioni (misto naturale/sintetico). Gara a porte chiuse.

MATCH PREVIEW

San Benedetto del Tronto – Dopo il buon punto conquistato a Perugia, i ragazzi di Montero devono dimostrare che la strada intrapresa è quella giusta e dunque si devono confermare anche contro l’Arezzo, fanalino di coda del girone. Contro gli amaranto, i rossoblu devono tornare al successo al Riviera, l’ultimo risale al lontano 24 gennaio, 5-1 al Carpi, se vogliono rimanere in zona play off e dare un calcio alla crisi e alle polemiche dei giorni scorsi.

Contro gli amaranto, il tecnico uruguagio oltre ai lungodegenti Lavilla e Shaka Mawuli, non avrà a disposizione Lombardo e Padovan infortunati, torna disponibile Bacio Terracino che si accomoda ina panchina, per quanto riguarda l’undici di partenza, torna titolare tra i pali Nobile, Fusco siede in panchina, parte dal primo minuto Maxi Lopez, al posto dell’infortunato Lombardo, conferma per coloro che hanno giocato a Perugia, confermato il 4-4-2.

In casa amaranto, il tecnico Stellone rivoluziona la squadra rispetto a quella vista mercoledì scorso contro il Mantova, tra gli altri, tornano titolari oltre all’ex rossoblu Sala, anche il fantasista Cerci, confermato il modulo da trasferta e cioè il 3-5-2.

DIRETTA (LIVE MATCH)

PRIMO TEMPO (FIRST TIME)

Ore 12:30, si parte. Calcio d’inizio battuto dall’Arezzo che indossa un completo bianco, con bande amaranto sulle maglie, mentre la Samb un completo blu con innesti rossi sulle maglie. I rivieraschi in questo primo tempo attaccano da destra verso sinistra rispetto alla tribuna centrale.

Partono di gran carriera le due squadre, senza tanti tatticismi, pensando più ad offendere che a difendere.

4′: Ventola serve lungolinea Cerci, questi si libera di Liporace e mette in mezzo un pallone “tagliato” che costringe alla presa bassa Nobile.

12’: ammonito Rossi

15’: un contropiede di Botta non viene finalizzato nel modo migliore, la sua fuga da metà campo verso l’area, si conclude con un tiro che sfiora il palo più lontano di Sala.

16’: su angolo battuto da Cerci, svetta in area Cherubin, il suo colpo di testa termina di poco alto sopra la traversa.

22’: esce Di Pasquale per infortunio ed entra D’Ambrosio

23′: Liporace fugge sulla destra, va sul fondo e mette in mezzo, svetta in presa aerea Sala che anticipa Maxi Lopez e blocca la sfera.

Con il passare dei minuti i rossoblu prendono in mano il pallino del gioco, costringendo gli amaranto ad arretrare.

26’: Fazzi sulla fascia destra scambia con Botta, arriva sul fondo e serve un ottimo pallone per il destro di Lescano: l’attaccante colpisce bene, ma la sfera viene deviata in angolo da un difensore ospite. Sul susseguente angolo occasione per Rossi, che raccoglie una respinta corta degli aretini e prova il tiro: Sala blocca a terra.

28’: ammonito Di Grazia

32’: Liporace riceve sulla sinistra la sfera da Botta, va sul fondo e mette in mezzo, Sala blocca in presa bassa.

36’: su azione di contropiede degli ospiti, va al tiro dalla distanza Serrotti, la sfera termina alta sopra la traversa.

41’: contropiede degli ospiti gestito da Serrotti che serve Carletti sulla sinistra, questi si libera di D’Ambrosio, entra in area e lascia partire un diagonale che sfiora il palo più lontano con Nobile proteso in tuffo. Arezzo vicino al vantaggio.

Nei minuti finali di tempo, gara più equilibrata, ospiti più propositivi.

Dopo 3 minuti di recupero, l’arbitro manda le due squadre negli spogliatoi sul risultato di 0-0. Primo tempo sostanzialmente equilibrato, più propositivi i rossoblu nella fase centrale del tempo, nel finale Arezzo più intraprendente.

SECONDO TEMPO (SECOND HALF)

In questo secondo tempo la Samb attacca da sinistra verso destra.

Si riparte per la ripresa senza cambi

47’: ammonito Di Grazia

Il secondo tempo inizia con i rivieraschi subito aggressivi, alla ricerca del vantaggio, agiscono di rimessa gli ospiti.

49’: su calcio di punizione battuto da Altobelli, svetta in area Sbraga, il suo colpo di testa viene parato a terra da Nobile.

54’: un tiro cross dalla destra di Ventola, viene parato a terra da Nobile.

60’: un tiro dal limite dell’area di Lescano, viene deviato in angolo da Sbraga che anticipa Maxi Lopez pronto a colpire.

61’: un tiro dal limite di Luciani, viene parato a terra da Nobile.

62’: esce De Grazia ed entra Piu

62’: esce Carletti ed entra Cutolo

62’: esce Cerci ed entra Perez

64’: un tiro dal limite di Angiulli, viene deviato da Sala in angolo, Samb vicina al vantaggio.

68’: GOOOL, una punizione a giro di Botta dal limite dell’area, si infila sotto al sette, con Sala vanamente proteso in tuffo. Samb 1 – Arezzo 0.

Subita la rete, l’Arezzo si riversa nella metà campo dei rossoblu alla ricerca del pareggio, di conseguenza agisce di rimessa la Samb.

70’: esce Altobelli ed entra Di Paolantonio

75’: esce Rossi ed entra De Ciancio

75’: esce Maxi Lopez ed entra Scrugli

76’: un tiro cross di Botta, viene bloccato in presa aerea da Nobile.

77’: esce Luciani ed entra Sussi

79’: azione di contropiede dei rossoblu, gran lavoro di Botta, che raccoglie la respinta della difesa, salta un avversario e serve un bell’assist per Scrugli che, arrivato solo al limite dell’area, costringe al fallo Ventola, fallo da ultimo uomo e conseguente espulsione per il centrocampista amaranto. Arezzo in dieci. 

80’: espulso Ventola

82’: sul susseguente calcio di punizione a giro di Botta dai 20 metri, questa volta Sala si fa trovare pronto che para in presa plastica.

85’: Piu riceve sulla sinistra e mette in mezzo, Perez colpisce la sfera di potenza che sbatte sulla parte bassa traversa e rientra in campo, poi la difesa libera. Arezzo vicino al pareggio.

86’: ammonito Pinna

89’: esce Enrici ed entra De Goicoechea

90’: su assist di Botta, una sventola dal limite dell’area di Angiulli, viene deviata con le punta delle dita in angolo da Sala. Samb vicina al raddoppio.

Nei minuti finali di match, assalto all’arma bianca degli amaranto, alla ricerca disperata del pareggio, rossoblu che agiscono in contropiede con ampie praterie che si aprono ai loro piedi, con gli amaranto sbilanciati in avanti.

94’: un contropiede orchestrato da Angiulli e finalizzato da Botta, non centra il bersaglio grosso per questione di centimetri da parte dell’argentino, la sfera sfiora il palo di destra di Sala proteso in tuffo.

Dopo 5 minuti di recupero, termina il match sul risultato di 1–0 in favore dei rossoblu che tornano così al successo al Riviera grazie ad una magia di Botta su punizione, l’ultimo successo risaliva allo scorso 24 gennaio contro il Carpi. Una vittoria meritata, maturata nel secondo tempo in cui i rossoblu sono stati più concreti, più propositivi e più convinti nei propri mezzi. Di contro un Arezzo che non ha demeritato, giocando a viso aperto per buona parte del match, ma che si dovuto arrendere ad una magia del fantasista Botta.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *