martedì, Aprile 20, 2021
Home > Marche > Assembramenti spontanei di giovani sul litorale fermano: arriva la polizia

Assembramenti spontanei di giovani sul litorale fermano: arriva la polizia

porto san giorgio

Assembramenti spontanei di giovani sul litorale fermano: arriva la polizia

Controlli senza sosta anche nel fine settimana appena trascorso su tutta la costa fermana svolti sulla base delle disposizioni del Dipartimento della Pubblica Sicurezza del Ministero dell’Interno e come concordato anche nelle recenti riunioni del Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica tenute dal Prefetto per arginare la diffusione dell’epidemia.

Pattuglie e personale di tutte le Forze di polizia e delle Polizie Locali hanno proceduto ad accertamenti in ogni area del litorale fermano per la verifica del rispetto delle stringenti norme a tutela della salute dei cittadini e per il contrasto ad ogni forma di criminalità.

L’imponente dispositivo di sicurezza, deciso dal Questore di Fermo, ha visto in primo piano la partecipazione di equipaggi della Polizia di Stato e dell’Arma dei Carabinieri, della Guardia di Finanza, della Capitaneria di Porto oltre che il personale delle Polizie Locali di Fermo, Porto Sant’Elpidio e Porto San Giorgio coordinati da funzionari della Questura.

Solamente negli specifici servizi straordinari di controllo del territorio sono state identificate più di 200 persone, sottoposti ad accertamento 120 veicoli ed acquisite, per i successivi controlli, 80 autodichiarazioni.

Una trentina gli esercizi pubblici verificati, senza riscontrare violazioni della normativa.

Sono state, invece, più di 20 le sanzioni elevate per l’inottemperanza alle disposizioni relative al contrasto alla diffusione della pandemia, la maggior parte delle quali, questa volta, per la violazione delle più stringenti norme determinate dal nuovo ingresso della nostra Regione nella zona arancione ed in particolare la violazione del divieto di spostamento senza giustificato motivo, poi per l’inottemperanza al divieto di assembramento e quindi per il mancato rispetto dell’obbligo di mantenere la corretta distanza interpersonale e per il non utilizzo dei dispositivi di protezione individuale soprattutto da parte dei numerosi giovani, non conviventi, che hanno affollato le vie e le zone di aggregazione del nostro litorale.

Sotto quest’ultimo aspetto, numerose sono state le segnalazioni giunte dai cittadini riguardanti assembramenti spontanei di giovani, a seguito dei quali le Volanti della Polizia di Stato sono immediatamente intervenute per la verifica, sanzionando i comportamenti illegittimi. Tra questi, la richiesta di intervento in un parco pubblico del capoluogo presso il quale è stata rintracciata una giovane in stato di incoscienza per l’abuso di bevande alcoliche. La ragazza, dopo aver provveduto ad informare i suoi genitori che sono arrivati subito sul posto, è stata affidata ai sanitari del 118 per le cure necessarie presso l’ospedale cittadino.

Sono, infine, in corso gli accertamenti della Squadra Mobile per ricostruire la vicenda che ha visto, quale vittima di una aggressione subìta nella tarda sera di sabato scorso da parte di un altro soggetto, un trentenne nordafricano irregolare sul territorio nazionale e noto alla Polizia di Stato per i suoi precedenti.

Lo straniero, rintracciato dai poliziotti a Porto Sant’Elpidio, è stato dapprima accompagnato in ospedale per la cura di alcune lievi lesioni riportate nel corso dello scontro fisico con l’aggressore e successivamente accompagnato in Questura per la ricostruzione degli eventi che hanno comportato numerose segnalazioni al 113 per una ipotetica rissa e per la notifica, nei suoi confronti, di numerosi provvedimenti dell’Autorità Giudiziaria ed amministrativi connessi ai reati già accertati a suo carico ed al suo stato di clandestinità.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *