lunedì, Novembre 29, 2021
Home > Lazio > Latina Scalo e borghi, porta a porta al via dal 15 marzo. Massimo Ferrari (LBC): “Una sfida da vincere”

Latina Scalo e borghi, porta a porta al via dal 15 marzo. Massimo Ferrari (LBC): “Una sfida da vincere”

latina scalo

Latina Scalo e borghi, porta a porta al via dal 15 marzo. Massimo Ferrari (LBC): “Una sfida da vincere”

Lunedì 15 marzo a Latina Scalo e nei borghi Faiti, San Michele e Piave inizierà una nuova era in tema di raccolta dei rifiuti urbani: parte infatti il porta a porta per circa ventimila utenze. Massimo Ferrari, referente dei territori per il movimento di Latina Bene Comune, lancia un appello ai cittadini per la massima collaborazione.

“Ci siamo – afferma Ferrari – Ognuno dia il proprio contributo per delineare una nuova strada riguardo alla raccolta dei rifiuti; nel giro di 18 mesi potremo raggiungere percentuali di differenziata sempre più vicine a quanto ci viene chiesto dalle linee guida della Comunità Europea. Siamo in ritardo, è vero, ma è stato un percorso lungo e pieno di ostacoli ed ora che la partenza è davvero prossima dobbiamo essere tutti pronti. È stato predisposto un piano innovativo e affidabile, nulla è stato lasciato al caso, adesso tocca a noi cittadini. Sono sicuro che la comunità risponderà prontamente al nuovo sistema di conferimento e i risultati si vedranno, nonostante le piccole criticità che potrebbero essere riscontrate all’inizio.

Alcune persone di Latina Scalo mi hanno espresso i propri dubbi su alcune scelte: a loro mi permetto di dire che forse la cosa sarà più semplice di quanto pensiamo, perché quando si cambia qualcosa ci sembra tutto più difficile. Le incertezze si possono superare tranquillamente con un approccio proattivo sapendo di avere il supporto di ABC su eventuali difficoltà e con la disponibilità di analizzare eventuali esigenze particolari che potrebbero evidenziarsi.

In tante città ormai il servizio porta a porta è consolidato da anni e i risultati si vedono in termini di percentuali di differenziata ma anche sulla soddisfazione degli utenti, i dati dicono che dove si avvia il porta a porta il gradimento raggiunge in poco tempo circa l’85%.

Già solo l’assenza di contenitori in strada e di buste di rifiuti adagiati in modo approssimativo sui marciapiedi porterà un vantaggio immediatamente visibile per il decoro urbano, oltre che per la salubrità dell’ambiente.

Come componente del Movimento LBC non posso che esprimere l’apprezzamento per tutto il percorso che è stato intrapreso e che ci ha portato fino qui. La strada ormai è presa, i risultati arriveranno e la nostra città sarà ancora un po’ più sostenibile”.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net