venerdì, Aprile 16, 2021
Home > Anticipazioni TV > Il film triller stasera in TV: “ll caso Thomas Crawford” mercoledì 17 marzo 2021

Il film triller stasera in TV: “ll caso Thomas Crawford” mercoledì 17 marzo 2021

il caso thomas crawford

Il film triller stasera in TV: “ll caso Thomas Crawford” mercoledì 17 marzo 2021 alle 21:10 su Paramount Network (Canale 27)

Caso Thomas Crawford.jpg

Il caso Thomas Crawford (Fracture) è un film del 2007 diretto da Gregory Hoblit e con Anthony Hopkins, Ryan Gosling e Rosamund Pike.

Thomas Crawford, un ingegnere aeronautico, scopre la relazione extraconiugale della giovane moglie Jennifer con il poliziotto Robert Nunally e decide così di ucciderla mettendo in atto un piano perfetto. La moglie viene colpita alla testa dal proiettile della pistola di Crawford e cade in coma profondo, con il proiettile ancora in corpo e che non può essere estratto perché troppo vicino al cervello. In seguito l’uomo viene arrestato proprio dall’amante di sua moglie, al quale rilascia anche una confessione.

Quello che sembrava un caso all’apparenza semplice si dimostra più complicato del previsto. A occuparsene è l’assistente distrettuale Willy Beachum, che sta per essere assunto da un prestigioso studio legale e che incrimina Crawford per tentato omicidio. Ma i suoi sogni di gloria vanno in pezzi quando si scopre che la pistola consegnata da Crawford non è l’arma del delitto e che quest’ultima risulta introvabile. Inoltre, quando la relazione tra Jennifer e Robert diventa di pubblico dominio, la confessione viene invalidata.

Crawford viene prosciolto, cosa che sconvolgerà Robert che si suicida fuori dal tribunale. Crawford assume anche la tutela della moglie in coma e, in base alla legge, ha il diritto di decidere se mantenerla in uno stato di vita artificiale o di disporre dell’abbandono delle cure e quindi della sua morte. Ansioso di chiudere la partita in modo definitivo, Crawford ordina il “distacco della spina” e la moglie muore senza che Willy sia riuscito a impedirlo dopo aver ottenuto l’ordinanza dal tribunale.

Tuttavia Willy scopre che Robert e Crawford hanno usato lo stesso tipo di pistola e capisce che Crawford l’ha scambiata con quella di Robert in una stanza d’albergo dove Jennifer e il suo amante si erano incontrati. La pistola con cui Thomas uccise la moglie era quella di Robert. Con questa prova Willy riesce a far nuovamente arrestare Thomas, questa volta però per omicidio, avviando così un nuovo processo.

Regia di Gregory Hoblit

Con: Anthony Hopkins, Ryan Gosling e Rosamund Pike

Fonte: WIKIPEDIA

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *