lunedì, Aprile 12, 2021
Home > Abruzzo > Lanciano, addio al 52enne Oscar D’Intino: il cordoglio del sindaco

Lanciano, addio al 52enne Oscar D’Intino: il cordoglio del sindaco

lanciano

Lanciano, addio al 52enne Oscar D’Intino: il cordoglio del sindaco

LANCIANO – “Oggi Lanciano darà il suo ultimo saluto a Oscar D’Intino, un grande talento del mondo della finanza che troppo prematuramente ci ha lasciati a soli 52 anni.

Oscar D’Intino è stato un giovane lancianese capace di conquistare un posto di rilievo nel campo della finanza nazionale ed internazionale grazie alla sua passione e alla sua competenza riconosciuta, un professionista stimato e apprezzato non solo in Italia. Oscar è un figlio di Lanciano e di una famiglia a me cara e stimata.

Ho atteso alcuni giorni prima di scrivere queste parole, perché la notizia della sua morte mi ha disorientato, frastornato, sconvolto. Sentimenti che condivido con la città, che lo ha visto nascere, crescere per poi partire alla conquista di Milano, tra lauree e successi, riconoscimenti professionali e non ultimo la costruzione di una bella famiglia cui va il mio abbraccio commosso.

E’ un’angoscia che non trova via di fuga e che bisogna solo allontanare con il tempo e con la certezza che nella sua vita Oscar ha vissuto molto di più della sua età biologica, per il suo impegno, per il suo agire instancabile e generoso, donando a coloro che lo hanno incontrato e amato, momenti e ricordi così intensi che con il tempo mitigheranno gli anni sottratti da un distacco imprevisto e imprevedibile.

Oscar rappresenta quell’esempio di gente frentana intelligente, creativa, lavoratrice, geniale che questa città ha sempre espresso nella sua storia e che ha trovato in lui uno degli interpreti migliori. Addio Oscar, che la terra ti sia lieve”. Così in una nota il sindaco di Lanciano, Mario Pupillo, sul proprio profilo Facebook.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *