martedì, Aprile 13, 2021
Home > Anticipazioni TV > Anticipazioni per “Paesi che vai…” del 21 marzo alle 9.40 su Rai 1: “Roma: dalle origini del potere al tramonto dell’Impero”

Anticipazioni per “Paesi che vai…” del 21 marzo alle 9.40 su Rai 1: “Roma: dalle origini del potere al tramonto dell’Impero”

paesi che vai

Anticipazioni per “Paesi che vai…” del 21 marzo alle 9.40 su Rai 1: “Roma: dalle origini del potere al tramonto dell’Impero”

(none)

Con Livio Leonardi sulle tracce delle radici del potere di Roma

Cuore pulsante di una delle civiltà più antiche, Roma è da circa 3.000 anni capitale d’arte, di bellezza e di cultura. È la città, infatti, con la più alta concentrazione di beni storici e architettonici del mondo. Luoghi che testimoniano il continuo susseguirsi di epoche storiche, dal periodo regio a quello repubblicano, fino ad arrivare al periodo imperiale, quando la città raggiunse il momento di massimo potere e splendore. A “Paesi che vai” – in onda domenica 21 marzo alle 9.40 su Rai1 – Livio Leonardi racconterà la storia di questa “caput mundi” che, grazie a molti valorosi Imperatori, estese il suo dominio su tutto il bacino del Mediterraneo e su gran parte dell’Europa. E sarà proprio l’Imperatore Augusto ad accogliere il conduttore nello splendido Teatro romano di Ostia Antica, edificato dal genero Marco Vipsanio Agrippa per allietare i Romani con feste e spettacoli. Si prosegue sul colle Palatino nella splendida Casa di Augusto, per approdare poi al Mausoleo di Augusto, dove erano conservate le spoglie dell’Imperatore, insieme a quelle di molti membri della dinastia giulio-claudia. Da lì il racconto si sposta nel Carcere Mamertino, dove, secondo la tradizione, furono rinchiusi i Santi Pietro e Paolo.
Livio Leonardi si addentrerà anche all’interno di una delle “Sette meraviglie del mondo moderno”, ovvero il Colosseo, e del complesso termale più esteso e sfarzoso della Roma antica: le Terme di Caracalla. Le telecamere entreranno successivamente nella Basilica di San Sebastiano fuori le Mura, che, al suo interno, custodisce una pietra “sacra” simbolo della cristianità.  In primo piano anche alcune location che hanno attratto il cuore e la fantasia di grandi registi, generando film unici e indimenticabili. Si chiude con le limpidissime acque di un lago, bacino idrico della città e anche realtà naturalistica, artistica e gastronomica davvero speciale.

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *