domenica, Aprile 11, 2021
Home > Anticipazioni TV > Anticipazioni per “Il matrimonio segreto” di Cimarosa del 25 marzo alle 10 su Rai 5: dagli Studi Rai di Milano

Anticipazioni per “Il matrimonio segreto” di Cimarosa del 25 marzo alle 10 su Rai 5: dagli Studi Rai di Milano

il matrimonio segreto

Anticipazioni per “Il matrimonio segreto” di Cimarosa del 25 marzo alle 10 su Rai 5: con la regia di Franco Enriquez e la direzione di Franco Caracciolo nell’allestimento del 1956 dagli Studi Rai di Milano

Il Matrimonio Segreto: Booklet of CD release: Amazon.it: Cimarosa,  Domenico, Bertati, Giovanni, Perugini, Simone, Perugini, Simone: Libri

Per la Grande Lirica in TV oggi giovedì 29 marzo alle 10 su RAI 5 va in onda l’opera “Il matrimonio segreto” di Domenico Cimarosa, nello storico allestimento andato in onda sulla Rai nel febbraio 1956 con la regia di Franco Enriquez e la direzione di Franco Caracciolo per l’interpretazione di Sesto Bruscantini ed Edda Vincenzi.

Il matrimonio segreto è un dramma giocoso di Domenico Cimarosa su libretto di Giovanni Bertati, il quale a sua volta si basa sulla commedia The clandestine marriage di George Colman il Vecchio e David Garrick del 1766, messa in scena al Drury Lane di Londra.

Fu messo in scena per la prima volta il 7 febbraio 1792 al Burgtheater di Vienna. Il successo sul pubblico viennese fu subito strepitoso, tant’è che avvenne un fatto mai accaduto nella storia della musica sino a questo momento (e che tra l’altro non si ripeterà neanche in futuro): il bis dell’opera intera. Infatti all’imperatore Leopoldo II (sovrano che paradossalmente non aveva interessi per la musica) il lavoro piacque così tanto che decise di farlo ricominciar da capo subito dopo.

Questo non fu solo un trionfo momentaneo e locale: l’opera suscitò infatti grandissimi applausi ovunque e in ogni periodo, rimanendo fino ai giorni nostri nei palinsesti dei maggiori teatri lirici di tutto il mondo e tuttora viene considerata un’opera viva, carica di freschezza e una delle opere buffe per eccellenza.

Trama

Paolino e Carolina, in preda a un impulso amoroso, si sono sposati in segreto da due mesi e fra ansie e sotterfugi si adorano senza potersi appartenere, il che accresce la loro tenerezza e il loro ardore. Paolino vorrebbe persuadere la sua sposina segreta alla fuga: ella però esita, se pur angustiata da mille pene. Intorno ai due innamorati si muove una piccola folla di personaggi della tipica comicità settecentesca: Geronimo, il padre di Carolina, sordo, avaro e ricco mercante (padrone di Paolino), il conte Robinson, ricco pretendente inglese, Elisetta, la sorella di Carolina, caratterialmente dispettosa, ambiziosa, aspra e maligna (la quale è stata destinata in nozze dal padre al conte Robinson), e la zia Fidalma, ricca vedova che ha investito i suoi capitali nelle imprese del fratello Geronimo, presa anch’essa da un’ardente passione per il giovane Paolino. L’intreccio s’aggroviglia ulteriormente e piacevolmente: il conte Robinson, che secondo i progetti di Paolino dovrebbe sposar Elisetta, appena vede Carolina s’innamora di questa e dell’altra non ne vuol più sapere. Geronimo protesta, ma Robinson gli propone di rinunciare a metà della dote se gli concede la mano di Carolina invece della mano di Elisetta. La rabbia di Elisetta e le dichiarazioni amorose di Fidalma a Paolino complicano ancor più la faccenda, quindi i due decidono di fuggire. La fuga non riesce, giacché il piano verrà scoperto, ma per fortuna tutto si sistema in lieto fine.

Struttura musicale
  • Sinfonia
Atto I

Disegno per copertina di libretto, disegno di Peter Hoffer per Il matrimonio segreto (1954) – Archivio Storico Ricordi

  • N. 1 – Introduzione Cara, non dubitar (Paolino, Carolina)
  • N. 2 – Duetto fra Carolina e Paolino Io ti lascio perché uniti
  • N. 3 – Cavatina di Geronimo Udite, tutti udite
  • N. 4 – Terzetto fra Carolina, Elisetta e Fidalma Le faccio un inchino
  • N. 5 – Aria di Fidalma È vero che in casa
  • N. 6 – Cavatina del Conte Senza, senza cerimonie (Conte, Elisetta, Carolina, Fidalma, Paolino, Geronimo)
  • N. 7 – Quartetto Sento in petto un freddo gelo (Conte, Elisetta, Carolina, Fidalma)
  • N. 8 – Duetto fra Paolino ed il Conte Signor, deh, concedete
  • N. 9 – Aria di Carolina Perdonate, signor mio
  • N. 10 – Finale I Tu mi dici che del Conte (Geronimo, Elisetta, Fidalma, Paolino, Carolina, Conte)
Atto II
  • N. 11 – Duetto fra Geronimo ed il Conte Se fiato in corpo avete
  • N. 12 – Terzetto fra Paolino, Fidalma e Carolina Sento, ohimè, che mi vien male
  • N. 13 – Aria di Paolino Pria che spunti in ciel l’aurora
  • N. 14 – Aria del Conte Son lunatico bilioso (Conte, Elisetta)
  • N. 15 – Terzetto fra Fidalma, Elisetta e Geronimo Cosa farete? Via, su, parlate
  • N. 16 – Recitativo Accompagnato Come tacerlo poi, se in un ritiro
  • N. 17 – Quintetto Deh, lasciate ch’io respiri (Carolina, Conte, Elisetta, Fidalma, Geronimo)
  • N. 18 – Aria di Elisetta Se son vendicata
  • N. 19 – Duetto fra il Conte ed Elisetta Il parlar di Carolina
  • N. 20 – Finale II Deh, ti conforta, o cara (Paolino, Carolina, Elisetta, Fidalma, Geronimo, Conte)
Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *