lunedì, Aprile 12, 2021
Home > Mondo > Ottimismo a Londra: ieri nessun decesso per Covid dopo 6 lunghi mesi bui

Ottimismo a Londra: ieri nessun decesso per Covid dopo 6 lunghi mesi bui

londra

Ottimismo a Londra: ieri nessun decesso per Covid dopo 6 lunghi mesi bui. Si allenta finalmente il lockdown nel Regno Unito

File:Boris johnson.jpg - Wikipedia

Grande entusiasmo ieri a Londra dopo la notizia che non si era registrata alcuna morte per Covid-19 dopo 6 lunghi e drammatici mesi di seconda ondata della pandemia, combattuta vigorosamente con una campagna di vaccinazioni partita anticipatamente ai primi di dicembre e già capace in 3 mesi di raggiungere più del 50% della popolazione britannica.

Con 30 milioni di vaccinati, finisce oggi nel Regno Unito la fase “Stay at home” della pandemia: è di nuovo possibile incontrarsi all’aperto in 6 persone o due famiglie e tornare a praticare sport di squadra organizzati. In quello che è stato battezzato “Happy Monday”, il primo ministro Johnson invita però alla cautela:”Speriamo che l’ allentamento dia il via a una grande estate sportiva britannica, ma tutti devono continuare a rispettare regole”.

E bene fa Londra a sorridere dopo il difficile inverno ormai alle spalle: nessun morto di Covid nelle ultime 24 ore per la prima volta dopo 6 mesi.

Il grande successo del raggiunto dal popolo Britannico e dal suo governo fa tornare alla mente le difficilissime giornate di inizio autunno con un Regno Unito messo alle corde dalla seconda ondata della pandemia.

Ad ottobre infatti Boris Johnson si vedeva costretto ad accettare a malincuore l’ipotesi lockdown nazionale poichè all’epoca non erano più sufficienti solo misure locali

Il premier Britannico doveva cedere alle pressioni del comitato scientifico in relazione a nuove restrizioni nazionali adottando l’ipotesi lockdown totale.

Ripensandoci ora si ha la misura del terribile periodo superato dalla Gran Bretagna che vede invece ora sorridere il sole della primavera incipiente e della prossima estate in arrivo.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *