venerdì, Aprile 16, 2021
Home > Italia > “Imprenditrici Venete”: l’unione fa la forza, ora più che mai

“Imprenditrici Venete”: l’unione fa la forza, ora più che mai

imprenditrici venete

“Imprenditrici Venete”: l’unione fa la forza, ora più che mai

“Difficile oggi dare speranza alla vigilia di un altro periodo nero per moltissime di noi. Le parole di solidarietà possono essere un piccolo conforto ma non sono assolutamente sufficienti per colmare le effettive necessità” sono le parole di Giorgia Bonotto, presidente di “Imprenditrici Venete”. Spiega che il progetto è nato proprio l’anno scorso durante il lockdown.

“Ci siamo unite come delle vere guerriere per fronteggiare un periodo che pensavamo fosse transitorio. Animate dalla passione per il nostro lavoro che ci ha spinte a non voler mollare, tenacia, coraggio e determinazione – precisa Bonotto -. Purtroppo alcune di noi hanno dovuto chiudere la propria attività, altre magari accantonare un sogno che stavano cercando di realizzare.

A distanza di un anno siamo ancora qui, più numerose certamente ma con tante ferite che per molte di noi non si rimargineranno più”. La presidente dice che, nonostante tutto, questo gruppo di imprenditrici è riuscito a portare avanti il progetto grazie all’unione di tutte. Spiega che gli obiettivi prefissati, fin dallo scorso anno, sono diversi. Tra questi, promuovere, diffondere le eccellenze del territorio veneto e l’imprenditoria femminile. Creare una App per la promozione delle vetrine delle Imprenditrici Venete a livello regionale.

Stringere collaborazioni attraverso sinergie congiunte tra imprenditrici che si sono “messe in connessione” proprio grazie alla community. Fornire servizi tecnologici digitali a prezzi competitivi grazie alla collaborazione con partner del Circuito per proporsi più facilmente nel mercato e diventare più digitali. Un’accademia di formazione.

“Tutti obiettivi raggiunti che desideriamo ampliare per sostenere la nostra mission. Continuiamo a credere in questo progetto proprio grazie alle vostre numerose testimonianze che ci confermano che qualcosa nel nostro piccolo siamo riuscite a fare. Invitiamo perciò tutte le Partite Iva femminili ad iscriversi gratuitamente al nostro sito per rendere visibili le loro attività, www.imprenditricivenete.it. Il lavoro è un diritto, rimaniamo unite almeno noi perché l’unione fa la forza e può fare la differenza”.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *