lunedì, Gennaio 17, 2022
Home > Italia > Conte vuole rifondare i 5stelle ma intanto Letta incontra Di Maio

Conte vuole rifondare i 5stelle ma intanto Letta incontra Di Maio

casaleggio

Conte ai grillini: con voi per rifondare il Movimento nel centrosinistra

Conte in Parlamento e in Senato: si attende l'ennesimo Dpcm

Già il giorno dopo la accettazione della leadership dei 5stelle da parte di Giuseppe Conte compaiono immediatamente le prime grane sulla strada accidentata dell’ex Premier.

Prima la tormentata ricandidatura di Virginia Raggi a sindaco della Capitale genera l’opposizione degli alleati del Partito Democratico, poi il mancato chiarimento sulla possibile deroga alla regola dei 2 mandati per i rappresentanti pentastellati – ribadita con forza da Beppe Grillo – scatena malumori nei gruppi parlamentari e infine la improvvisa visita del nuovo segretario PD Enrico Letta alla Farnesina da Luigi Di Maio solleva dubbi sulla solidità della leadership interna di Conte soprattutto in vista della pericolosa sfida elettorale delle prossime amministrative nelle grandi città.

Ma tant’è e non rimane che restare a guardare come verranno sciolti i tanti e complessi nodi che si palesano sulla strada dell’ex premier.

Giuseppe Conte intanto ha formalizzato l’accoglimento della guida del Movimento 5stelle con le parole pronunciate all’assemblea on line di giovedì sera.
“Sono qui con voi perché ho accettato” dietro molte sollecitazioni “di cimentarmi in questa sfida”,”molto complessa ma affascinante: rifondare il Movimento 5 stelle,non un restyling,non marketing politico, ma puntare tutti insieme a una concreta opera di rigenerazione del Movimento”. Lo ha detto l’ex premier Conte all’assemblea del M5S. “Ho elaborato delle proposte su cui ci confronteremo dopo Pasqua e programmeremo una serie di incontri per raccogliere i vostri suggerimenti”,”proporrò una carta dei principi e valori”.

Ripresa e transizione ecologica, ma anche alleanze Fonti Pd: buona intesa tra Letta e Di Maio, clima incontro ottimo Al centro dei colloqui, le opportunità che derivano dal Piano nazionale di ripresa e resilienza su cui si gioca una fetta importante di futuro del Paese e i tanti temi che riguardano il futuro Tweet Enrico Letta Pd, Letta: “Ho più pressione oggi che da premier, ma sono determinato”.

Intanto però l’incontro di ieri tra Letta e Di Maio, alla Farnesina, si è svolto in un “buonissimo clima”. Lo spiegano fonti del Nazareno. Nel faccia a faccia si sono toccati diversi temi, a partire dall’Europa, il Pnnr, Next generation Eu, il digitale, la sostenibilità economica e sociale, il Sud. Letta e Di Maio hanno ribadito il sostegno al governo Draghi, tra le altre cose. Il segretario del Pd, sottolineano le stesse fonti, ha presentato a Di Maio il suo progetto di partito, sia per quel che riguarda le proposte sia per le alleanze. Infine, Letta e Di Maio hanno anche affrontato la questione delle riforme istituzionali, nell’ambito del giro che il segretario dem sta facendo con tutti gli interlocutori nell’ottica di sfruttare questo scorcio di legislatura per gli interventi che possono curare quella che più volte ha definito come una “democrazia malata”.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net