venerdì, Aprile 16, 2021
Home > Anticipazioni TV > Il film storico stasera in TV: “Le due vie del destino” lunedì 5 aprile 2021

Il film storico stasera in TV: “Le due vie del destino” lunedì 5 aprile 2021

le due vie del destino

Il film storico stasera in TV: “Le due vie del destino” lunedì 5 aprile 2021 alle 21 su Iris (Canale 22)

RailwayMan.png

Le due vie del destino – The Railway Man (The Railway Man) è un film del 2013 diretto da Jonathan Teplitzky. La pellicola, con protagonisti Colin Firth e Nicole Kidman, è l’adattamento cinematografico dell’omonima autobiografia di Eric Lomax.

Il film è stato presentato in anteprima mondiale il 6 settembre 2013 al Toronto International Film Festival.

Durante la seconda guerra mondiale, Eric Lomax è un ufficiale britannico addetto ai segnali e appassionato di ferrovie che viene catturato insieme ad altre migliaia di giovani soldati dai giapponesi, che hanno invaso Singapore, e mandato in un campo di prigionia dov’è costretto a lavorare alla realizzazione della famigerata Ferrovia della morte, così chiamata per le condizioni di lavoro climatiche e perché vi sono periti metà di coloro che vi hanno lavorato, tra la Thailandia e la Birmania a nord della penisola malese. Durante la sua permanenza nel campo, Lomax è testimone delle inimmaginabili sofferenze a cui gli uomini sono sottoposti. Egli costruisce in segreto una radio, ma viene scoperto ed in seguito torturato.

Anni più tardi, a guerra ultimata e scampato miracolosamente alla morte, Lomax soffre il trauma psicologico delle sue drammatiche esperienze e, perseguitato dall’immagine del suo torturatore, un giovane ufficiale giapponese Takashi Nagase, si isola dal mondo. L’incontro con Patti sembra per la prima volta sbloccare la sua psiche. I due si corteggiano e poi si sposano, ma la notte delle nozze gli incubi di Eric riemergono e il ricordo dell’ufficiale giapponese lo trascina agli orrori del passato. La moglie lo trova urlante sul pavimento della camera da letto ed Eric si richiude nuovamente in se stesso, scaricando la sua furia silenziosa sulla moglie e rendendole la vita insopportabile. Patti cerca allora di scoprire la causa del tormento dell’uomo amato e lottando contro il codice del silenzio che unisce gli ex prigionieri di guerra, persuade l’enigmatico Finlay a rivelarle quanto accaduto e che l’ufficiale giapponese responsabile è ancora vivo e che lui stesso sa dove trovarlo.

Regia di Jonathan Teplitzky

.Con: Colin Firth e Nicole Kidman

Fonte: WIKIPEDIA

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *