sabato, Maggio 15, 2021
Home > Anticipazioni TV > Il film cult stasera in TV: “Logan – The Wolverine” lunedì 18 aprile 2021

Il film cult stasera in TV: “Logan – The Wolverine” lunedì 18 aprile 2021

film logan

Il film cult stasera in TV: “Logan – The Wolverine” lunedì 18 aprile 2021 alle 21:20 su Italia 1 

Logan2017.png

Logan – The Wolverine (Logan) è un film del 2017 co-scritto e diretto da James Mangold. Scritto da Scott Frank & Mangold e Michael Green da una storia di Mangold, il film è interpretato da Hugh JackmanPatrick StewartRichard E. GrantBoyd HolbrookStephen Merchant e Dafne Keen.

Liberamente ispirato alla serie a fumetti Marvel Comics Vecchio Logan di Mark Millar e Steve McNiven è il terzo, e attualmente l’ultimo, film della serie spin-off dedicata a Wolverine, preceduto da Wolverine – L’immortale (2013). Inoltre, è il decimo film della serie cinematografica degli X-Men.

Nell’anno 2029,[2][3] i mutanti sono sull’orlo dell’estinzione poiché da 25 anni non nasce nessun bambino mutante e la metà di essi è stata sterminata da un gruppo criminale anti-mutante noto come Reavers.

Logan, che è notevolmente invecchiato da quando il suo fattore rigenerante si è indebolito per via dell’avvelenamento da adamantio, trascorre le sue giornate lavorando come autista in Texas, risparmiando denaro per comprare uno yacht e per acquistare medicine sottobanco. Lui e il mutante reietto Calibano vivono in una fonderia abbandonata oltre il confine con il Messico, dove si prendono cura di un ormai novantenne Charles Xavier, che un anno prima ha inavvertitamente ucciso molti dei suoi X-Men con un attacco psichico causato da una crisi indotta da una malattia neurologica degenerativa (i cui sintomi sembrano ricondurre alla Malattia di Alzheimer).

Logan viene avvicinato da Gabriela, un’infermiera della Transigen, una potente compagnia bio-tecnologica controllata dalla Essex Corp, che gli chiede di accompagnare lei e una ragazzina di 11 anni, Laura Kinney, in un luogo chiamato “Eden” nel Dakota del Nord. Dopo aver accettato con riluttanza il lavoro, convinto dalla promessa di una forte ricompensa, al momento della partenza Logan scopre che Gabriela è stata uccisa. Lui, Charles e Laura riescono a stento a fuggire dai suoi assassini – lo spietato capo della sicurezza della Transigen Donald Pierce e i suoi uomini ciberneticamente potenziati, i Reavers – mentre Calibano viene catturato, torturato e costretto a usare i propri poteri mutanti per localizzare i fuggitivi.

Logan e Charles, tramite un video registrato dal telefono di Gabriela, scoprono che negli ultimi anni la Transigen ha utilizzato campioni di DNA provenienti da diversi mutanti per generare in vitro dei bambini mutanti da utilizzare come soldati speciali. I bambini si sono però rivelati difficili da condizionare e dopo il successo di un altro progetto (chiamato “X-24”), la Transigen ha preso la decisione di sopprimerli tutti. Gabriela e altre infermiere sono però riuscite a salvare molti bambini aiutandoli a fuggire dal complesso dove erano rinchiusi. Lei stessa ha attraversato di nascosto il confine insieme a Laura per accompagnarla fino al luogo chiamato “Eden”, del quale sono note solo le coordinate geografiche e dove è stato convenuto il ritrovo di tutti i bambini scampati al massacro. Da ultimo, apprendono anche che Laura è “figlia” di Logan, in quanto creata a partire da un campione del suo DNA prelevato dagli agenti della Essex Corp nel 1983, durante l’esperimento Arma X condotto da William Stryker alla base di Alkali Lake in Canada.

Durante la permanenza a Oklahoma City, Logan inizia a dubitare dell’esistenza di Eden, perché lo scopre essere un luogo citato in un fumetto degli X-Men che Laura porta con sé. Nel frattempo i Reavers li localizzano e li attaccano, ma Charles riesce a sfruttare un’altra crisi per immobilizzare tutte le persone presenti nell’hotel con un’onda psichica, consentendo a Logan di eliminarli. Quest’ultimo inietta a Charles l’inibitore che egli spesso rifiuta di assumere, per poi prepararsi a lasciare la città. Dopo aver aiutato una famiglia del posto, i Munson, a richiamare i cavalli a seguito di un incidente in autostrada, i tre mutanti trovano rifugio presso la loro fattoria. Quella notte, mentre Logan si trova nei campi con Will, il capofamiglia dei Munson, Charles viene ferito mortalmente e i Munson vengono uccisi dal prodotto del progetto X-24, che si rivela essere un clone perfetto di Logan, il quale poi cattura Laura e la conduce verso un furgone dei Reavers. Contemporaneamente però, Calibano, per ostacolare i suoi aguzzini, riesce a rubare due granate e a farle detonare, perdendo la vita ma distruggendo il mezzo adibito a prigione. Logan si scontra quindi con X-24, che, essendo più giovane e vigoroso, è avvantaggiato. Fortunatamente Will, prima di morire, interviene e trafigge X-24 scaraventandolo contro una macchina agricola mediante la propria auto, permettendo così a Logan e Laura di fuggire ancora una volta. Dopo aver seppellito Charles in una radura vicino ad un lago ed aver ricevuto alcune cure mediche, Logan acconsente alla richiesta insistente di Laura di condurla finalmente a Eden. Nel frattempo, X-24 riceve dal proprio creatore un siero che ritempra le sue energie.

Giunti alle coordinate di Eden, Logan e Laura vi trovano un rifugio gestito da Rictor, un giovane mutante della Transigen, dove si sono già raccolti gli altri ragazzi fuggiti dalla struttura messicana della compagnia. Là Logan viene a sapere che i bambini hanno intenzione di intraprendere a breve un percorso di otto miglia attraverso il bosco, per raggiungere il confine con il Canada e di lì una residenza sicura dove sono attesi. La sera precedente la partenza Rictor si offre di pagare al vecchio mutante la somma stabilita con Gabriela, ma Logan rifiuta il denaro; egli manifesta comunque l’intenzione di andarsene per conto suo, con grande disappunto di Laura, convinta di aver instaurato un legame con lui. Il giorno seguente, tuttavia, quando i ragazzi ormai in cammino attraverso il bosco vengono localizzati ed inseguiti dai Reavers, Logan ritorna sulla propria decisione e anzi assume un siero mutante datogli da Rictor, lo stesso usato su X-24, per poter accorrere in loro aiuto ripristinando il proprio fattore rigenerante e curando così anche le vecchie ferite. Recuperata la propria forza, Logan fa strage degli agenti di Pierce insieme a Laura, ma, avendo assunto una dose eccessiva del siero, l’effetto si esaurisce prima dell’incontro con il dottor Zander Rice, la folle mente dietro al progetto Transigen, il quale gli rivela di aver creato l’inibitore genetico che ha arrestato la nascita di nuovi mutanti per sterminarli e vendicare la morte del padre, ucciso da Logan durante la sua fuga dal programma Arma X. Con una pistola sottratta ad uno degli agenti, Logan uccide improvvisamente Rice e affronta quindi X-24, mentre Pierce e i restanti Reavers vengono eliminati dai giovani mutanti grazie ai loro poteri.

Questa volta Logan sembra avere la meglio su X-24 ma il clone, una volta accortosi che il proprio creatore è appena stato ucciso dall’avversario, reagisce violentemente e lo trapassa con la radice di un albero caduto; a questo punto Laura, caricata in fretta la pistola, interviene e uccide X-24 sparandogli alla testa con un proiettile di adamantio che Logan aveva conservato per anni, probabilmente per usarlo un giorno su se stesso. Abbattuto il nemico, al vecchio mutante non resterebbe ora che riprendersi dallo scontro: l’ultima ferita riportata è però troppo estesa per essere curata dai suoi poteri. Appoggiato al tronco dell’albero, Logan muore sereno fra le braccia di Laura e da lei viene chiamato “papà” per la prima volta in vita sua. Tutti i bambini quindi, prima di proseguire il viaggio oltre il confine, lo seppelliscono. Inizialmente Laura costruisce una croce sulla tomba di Logan con dei bastoni ma, prima di riprendere il cammino, la riposiziona in modo da formare una “X”, in memoria di Wolverine, ultimo degli X-Men.

Personaggi e interpreti[

Doris Morgado, David Kallaway, Han Soto, Jayson Genao e Krzysztof Soszynski fanno parte del cast nei panni di Maria, Danny Rhodes, Valet, Rictor e Mohawk. Nel commento audio di X-Men – ApocalisseBryan Singer affermò che Nathaniel Essex / Sinistro sarebbe apparso nel film[13], tuttavia nel gennaio 2017 Mangold rivelò che il personaggio era stato eliminato per mantenere il tono realistico del film[14].

Regia di James Mangold

Con Hugh JackmanPatrick StewartRichard E. GrantBoyd HolbrookStephen Merchant e Dafne Keen

Fonte: WIKIPEDIA

Redazione
La Notizia.net è il giornale online con notizie di attualità, cronaca, politica, bellezza, salute, cultura e sport. Il direttore della testata giornalistica è Lucia Mosca.