sabato, Novembre 27, 2021
Home > Mondo > Indonesia, trovati detriti del sottomarino scomparso

Indonesia, trovati detriti del sottomarino scomparso

indonesia

Indonesia, trovati detriti del sottomarino scomparso

Jakarta, Indonesia – La Marina indonesiana ha cambiato lo stato del sottomarino scomparso da “sottomarino” a “sottomarino affondato”, dopo il rinvenimento di detriti di cui si è parlato in sede di conferenza stampa.

Le autorità ora aspettano di recuperare il sottomarino KRI Nanggala-402 e il suo equipaggio quando individueranno la sua posizione esatta, come dichiarato dal capo di stato maggiore della Marina indonesiana Yudo Margono.

L’ultimo aggiornamento è pervenuto mentre le speranze svanivano per i 53 membri dell’equipaggio, che proprio oggi, secondo i calcoli, avrebbero dovuto esaurire l’ossigeno. Alcune navi da guerra, schierate nel mare di Bali, dove il sottomarino è stato contattato l’ultima volta mercoledì, saranno utilizzate per rintracciare il sottomarino rilevando oggetti metallici o magnetici in mare, ha spiegato Yudo.

Una motovedetta della Marina indonesiana si prepara a lasciare una base navale a Banyuwangi, nella provincia di East Java, mentre i militari continuano le operazioni di ricerca al largo della costa di Bali per il sottomarino disperso.

Yudo ha dichiarato che non si ritiene che si sia verificata un’ esplosione, ma che la forte pressione sulla nave abbia probabilmente creato una crepa.

Sei detriti che si ritiene provengano dal sottomarino sono stati presentati ai giornalisti durante la conferenza stampa. Gli oggetti sono stati trovati a circa due miglia dal punto in cui il sottomarino ha iniziato a immergersi prima di scomparire, ha detto Yudo, e includevano una bottiglia di grasso, parte di un lanciasiluri, parte di un tubo di metallo, tappetini da preghiera e carburante.

I detriti sono stati trovati mentre galleggiavano in un luogo dove il mare è profondo 850 metri. Le autorità avevano spiegato in precedenza che il sottomarino non sarebbe potuto “sopravvivere” ad una profondità che andasse oltre i 500 metri.  La bottiglia di grasso corrisponderebbe a quello che l’equipaggio userebbe per lubrificare il periscopio del sottomarino.

Le squadre di ricerca indonesiane hanno affermato venerdì di aver identificato un’area in cui potrebbe essere posizionato il sottomarino. L’area di interesse si trova a circa 40 chilometri (circa 25 miglia) a nord di Bali, dove il petrolio era stato individuato sulla superficie dell’acqua vicino al punto di immersione e dove è stato rilevato un oggetto che probabilmente proveniva dal sottomarino, secondo Maj Gen. Achmad Riad, capo dell’unità centrale di informazione militare.

Una nave da guerra ha rilevato un oggetto con “forte risonanza magnetica” a una profondità da 50 a 100 metri (da 164 a 328 piedi).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net