lunedì, Novembre 29, 2021
Home > Abruzzo > Giornata impegnativa per i Vigili del fuoco: incendi sulla A24, Teramo e Atri

Giornata impegnativa per i Vigili del fuoco: incendi sulla A24, Teramo e Atri

giornata impegnativa

Giornata impegnativa per i Vigili del fuoco: incendi sulla A24, Teramo e Atri

Quella di ieri è stata una giornata particolarmente impegnativa per i vigili del fuoco di Teramo, che sono stati chiamati ad operare in tre diversi scenari operativi. ieri mattina, intorno alle 10:40, una squadra dei vigili del fuoco di Teramo è intervenuta sull’Autostrada A24, all’interno del traforo del Gran Sasso, nella galleria in direzione L’Aquila, a seguito dell’incendio di un camion a rimorchio.

Le fiamme si sono sviluppate nel vano motore del mezzo pesante che si è incendiato ad una distanza di circa tre chilometri dall’ingresso del traforo. L’autista del camion è sceso velocemente allontanandosi dalla zona e raggiungendo una posizione di sicurezza.

Il primo intervento di spegnimento è stato effettuato dalla squadra antincendio dell’azienda GSA, che gestisce il servizio per conto di Strada dei Parchi, completato da una squadra dei vigili del fuoco del Comando de L’Aquila e successivamente da quella del Comando di Teramo competente per territorio. Il tempestivo intervento di spegnimento non ha impedito che la parte anteriore del mezzo andasse quasi completamente distrutta. I vigili del fuoco di Teramo hanno provveduto a mettere in sicurezza il mezzo e bonificato la zona dell’incidente.

Sul luogo dell’incendio è intervenuta, in via precauzionale, anche un’ambulanza del 118. Sull’autostrada, che è stata chiusa al traffico, inizialmente in entrambe le gallerie, si sono formate lunghe file di auto.

Nel corso della giornata i vigili del fuoco, del Comando di Teramo e dei distaccamenti di Nereto e Roseto degli Abruzzi hanno anche operato in due diversi incendi di sterpaglie che si sono verificati in zona Pacchiarotta di Collatterrato di Teramo e nel territorio del comune di Atri. L’incendio ha interessato aree di estensione ridotta, ma in entrambi i casi le fiamme hanno raggiunto due deposito di GPL per uso domestico, innescando il gas con dardi di fiamma che hanno impegnato a lungo le squadre dei vigili del fuoco.

L’incendio di Atri è stato completamente spento e al momento sono in corso le operazioni per mettere in sicurezza il serbatoio di GPL, mediante riempimento con acqua. Per quanto riguarda invece l’incendio di Contrada Pacchiarotta, il lavoro della squadra dei vigili del fuoco di Teramo si prolungherà fino a quando non sarà completamente esaurito il contenuto di GPL all’interno del serbatoio, dato che il danneggiamento delle valvole non ha consentito il travaso del gas all’interno di un’autocisterna inviata sul posto dalla ditta fornitrice.

Pertanto l’incendio viene tenuto sotto controllo con frequenti getti di acqua nebulizzata per scongiurare il rischio di eventuali scoppi.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net