lunedì, Novembre 29, 2021
Home > Marche > Monsampolo del Tronto, mostra d’arte contemporanea di Armando Fanelli. Inaugurazione il 10 luglio

Monsampolo del Tronto, mostra d’arte contemporanea di Armando Fanelli. Inaugurazione il 10 luglio

Monsampolo, mostra d’arte contemporanea di Armando Fanelli

Monsampolo del Tronto – Pur con le accortezze necessarie e nel rispetto delle disposizioni post COVID-19, il Comune di Monsampolo riparte con le attività culturali con la riapertura del Museo della cripta e la passeggiata nel suggestivo centro storico, con la visita della chiesa Maria Ss. Assunta, il borgo fortificato, il Museo Archeologico e Sala Ipogei Galleria Marconi, con accompagnatore a partire dal 10 luglio 2021.

Nella Sala Ipogei Galleria Marconi a partire dal 10 luglio, a partire dalle ore 17,00 sarà visitabile Drinking Rain mostra personale di Armando Fanelli.

La mostra, a cura di Nikla Cingolani, organizzata per la riapertura della nuova stagione dal Comune di Monsampolo del Tronto, da Galleria Marconi e da Marche Centro d’Arte propone una selezione di lavori, che l’artista ha già esposto precedentemente, in cui è possibile riconoscere un alto potenziale comunicativo con riferimento al momento che abbiamo vissuto e di cui ancora non si hanno certezze riguardo alla fine. In alcune opere sono state attuate modifiche, formulate dallo stesso artista, che hanno messo in essere una versione diversa, al fine di proporre significati fortemente riattualizzati.

La mostra pone molteplici spunti di riflessione sull’evoluzione del rapporto tra umanità e natura attraverso la costruzione di un immaginario spesso rivolto al tentativo di cura e protezione. Talvolta l’espressione di trasformazioni nella percezione di naturale e artificiale pone gli esseri umani in un ruolo centrale da assolvere nel tempo. Questo concetto è stato esplorato dall’artista con temi come il provvisorio e l’effimero, il caso e l’imprevisto.

Come spiega la curatrice, Nikla Cingolani: “Armando Fanelli combina una serie di pratiche (performance, poesia, film, fotografia) traendo ispirazione da ambienti naturali. Drinking rain, titolo della mostra scelto dall’artista, costringe lo spettatore a confrontarsi con interrogativi allarmanti dovuti, soprattutto, al periodo di pandemia che ha imposto un cambiamento quasi radicale delle nostre abitudini, ad iniziare dal distanziamento sociale. Ora più che mai, abbiamo bisogno di vivere esperienze emotive e sensoriali con entusiasmo. Bere pioggia, quindi, per soddisfare la sete di arte che spinge verso un nuovo viaggio di crescita”. La mostra sarà visitabile sino al 30 settembre 2021. Per info e prenotazioni tel. 377 1500858

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net