giovedì, Agosto 5, 2021
Home > Abruzzo > Carsoli, scontro tra mezzi pesanti sull’A24: feriti due autisti

Carsoli, scontro tra mezzi pesanti sull’A24: feriti due autisti

ariccia

CARSOLI– Attimi di paura sull’autostrada A24, in direzione Carsoli, per un tamponamento tra mezzi pesanti, avvenuto questa mattina intorno alle 9:30.

Stando alle informazioni apprese, purtroppo, a causa dell’impatto, sono rimasti feriti due autisti.

Segnalato l’incidente, sul posto intervenuti gli agenti della polizia stradale in servizio sulle Autostrade, coordinati dal Coa di Fiano Romano, che in questo momento stanno analizzando i rilievi raccolti, per ricostruire le dinamiche esatte del sinistro.

A seguito dello scontro, il traffico è rimasto bloccato, infatti, sono state segnalate code nel tratto tra Tivoli e Vicovaro Mandela.

Carsoli (pronuncia /karˈsɔli/[4]Carsòi in dialetto marsicano) è un comune italiano di 5 231 abitanti[1] della provincia dell’Aquila in Abruzzo.

Il toponimo deriva dal termine latino “Carsiolis” (o “Carseolis”) relativo all’antica città popolata dagli Equi e presa dai Romani nel IV secolo a.C.; ha attestazioni in OvidioLivio e Strabone[9]; deriva dalla base prelatina *kar(s) ‘roccia’[10].

Un’ipotesi fantasiosa che fa derivare il toponimo da un termine ebraico, con significato di “città della volpe” o “del lupo“, trova un riscontro in Ovidio, che nel libro IV dei Fasti (come riportato da Anton Ludovico Antinori nel I volume degli Annali degli Abruzzi) riferisce di un leggendario episodio accaduto a Carsoli cui fece seguito l’istituzione della “corsa delle volpi” ai giochi cerealici che avevano luogo a Roma il 20 maggio di ogni anno[11][12].

L’antica Carsioli (o Carseoli) era situata sulla via Tiburtina Valeria a circa 63 chilometri da Roma e tre chilometri a ovest rispetto al contemporaneo centro urbano di Carsoli, in località Civita, dove sono stati rinvenuti numerosi resti dell’antica città. Carsioli fu sottomessa dai Romani alla fine del IV secolo a.C. e rappresentò, insieme ad Alba Fucens, un importante avamposto fortificato, in area equa, contro gli attacchi del popolo antico dei Marsi. All’inizio del II secolo d.C., con la divisione dell’Italia in 17 province e la riorganizzazione amministrativa voluta da Adriano, entrò a far parte della provincia Valeria nella Samnium Regio[13].

Elisa Cinquepalmi

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Redazione
La Notizia.net è il giornale online con notizie di attualità, cronaca, politica, bellezza, salute, cultura e sport. Il direttore della testata giornalistica è Lucia Mosca.