martedì, Settembre 28, 2021
Home > Sport in Pillole > Sport, Samb: il 10 agosto è nata l’Unione Sportiva Sambenedettese 1923

Sport, Samb: il 10 agosto è nata l’Unione Sportiva Sambenedettese 1923

sambenedettese

L’amministratore unico della società sambenedettese sarà il giornalista Mediaset Remo Croci

Nella mattinata del 10 agosto, dinanzi al notaio Maria Elisa D’Andrea a Porto D’Ascoli, è stata ratificata la nascita dell’Unione Sportiva Sambenedettese 1923, gli imprenditori coinvolti nell’atto costitutivo della nuova società sono quattro e cioè il giornalista Mediaset Remo Croci, l’imprenditore Gianni Iacoponi, Gennaro Limatola già collaboratore dell’ex presidente Ferruccio Zoboletti e l’avvocato Roberto Ascani. La somma raccolta ad oggi, si aggira intorno ai 400.000 euro, ma l’obiettivo è quello di allargare la base societaria, tant’è che già circolano i nomi dell’ex presidente del Pescara Antonio Oliveri, di Claudio Bartolomei che in passato ha fatto parte della società rossoblu e Gheri Merlonghi imprenditore milanese ma di origini sambenedettesi. La nuova società avrebbe anche coinvolto Stefano Colantuono che potrebbe fare il manager all’inglese e cioè allenatore e uomo mercato.

Nella serata dello stesso giorno, con una comunicazione ufficiale arrivata al sindaco Pasqualino Piunti, c’è stato il via libera da parte del presidente della Figc Gabriele Gravina che consentirà alla nuova società Samb di partecipare al campionato di serie D.  Il nuovo sodalizio dovrà versare la somma di 350.000 euro comprensivo di un fondo perduto (300.000 euro), della fideiussione e relativa tassa per l’iscrizione al campionato di serie D, attraverso un assegno circolare non trasferibile da depositare entro le h.12:00 del 24 agosto.

Dopo che il TAR aveva respinto il ricorso di Roberto Renzi e alla A. S. Sambenedettese srl non e stata concessa la licenza nazionale, il 10 agosto è arrivato anche lo svincolo d’ufficio da parte della Figc dei calciatori della passata stagione.

Marco De Berardinis