sabato, Ottobre 23, 2021
Home > Mondo > Kabul, Trump attacca: “Un’umiliazione, non un ritiro ma una resa totale”

Kabul, Trump attacca: “Un’umiliazione, non un ritiro ma una resa totale”

trump

Kabul, Trump attacca: “Un’umiliazione, non un ritiro ma una resa totale”

La minaccia di attacchi ai civili a Kabul da parte dei terroristi dello Stato Islamico ha aggiunto un altro pericolo alla già caotica evacuazione in corso in Afghanistan.

Un funzionario ha affermato che la minaccia era significativa e aveva influito sulla pianificazione dell’evacuazione. Un altro ha dichiarato che la minaccia dell’ISIS-K è sempre stata una preoccupazione e che i comandanti ne avevano tenuto conto.

La preoccupazione più grande, e quella che ha ritardato i voli sabato, è stata trovare una sistemazione per l’ondata di profughi che sono partiti da Kabul, ha detto il secondo funzionario. Entrambi non erano autorizzati a parlare pubblicamente.

Il presidente Joe Biden è stato informato sull’IS in Afghanistan sabato in una riunione nella sala operativa che includeva il vicepresidente Kamala Harris, il segretario di Stato Antony Blinken, il segretario alla Difesa Lloyd Austin, il presidente dei capi di stato maggiore generale Mark Milley, il consigliere per la sicurezza nazionale Jake Sullivan e Avril Haines, direttore dell’intelligence nazionale. 

Tutti i cancelli dell’aeroporto di Kabul sono stati chiusi sabato a causa di un backup presso la base aerea di Al Udeid in Qatar, secondo un funzionario del Dipartimento della Difesa che non era autorizzato a parlare pubblicamente.

“L’aeroporto rimane sicuro”, ha affermato il generale dell’esercito William Taylor, vicedirettore dello staff congiunto per le operazioni regionali. “In questo momento non sono stati segnalati cambiamenti all’attuale situazione nemica all’interno e intorno all’aeroporto”.

Durante il giorno precedente, sei trasporti militari C-17 e 32 aerei charter hanno lasciato Kabul, trasportando circa 3.800 persone, ha detto Taylor. I C-17 stanno facendo la spola tra il Qatar e la Germania, per liberare spazio in luoghi intermedi per far atterrare gli sfollati, ha detto. Tre voli sono atterrati a Dulles lo scorso giorno e gli afgani saranno processati a Fort Bliss, ha detto Taylor.

Circa 22.000 persone sono state evacuate da luglio e 17.000 dal 14 agosto, inclusi 2.500 cittadini statunitensi, ha affermato Taylor.

L’esercito degli Stati Uniti ha circa 5.800 soldati a terra, con l’82° Airborne che fornisce la sicurezza della pista all’aeroporto di Kabul, la 10th Mountain Division dell’esercito che fa la guardia all’aeroporto e la 24th Marine Expeditionary Unit che assiste la partenza dei civili.

L’avvertimento sulle condizioni caotiche dell’aeroporto , dove migliaia di persone sono in attesa di partire, è arrivato il giorno dopo che il presidente Joe Biden ha dichiarato di non essere a conoscenza di alcun problema nel raggiungere l’aeroporto dal centro di Kabul.

Biden ha detto venerdì che l’amministrazione spera ancora di completare il ritiro militare entro la scadenza, ma continuerà fino a quando tutti gli americani non saranno fuori. Si è anche impegnato a evacuare gli afgani che hanno aiutato le forze statunitensi.

E Trump attacca: “L’Europa e la Nato non credono più in noi. Con me gli Stati Uniti avevano trovato un grande negoziatore con i talebani, ora il mondo vede solo una grande debolezza alla Casa Bianca“. E ancora: “Con me alla Casa Bianca i talebani non si sarebbero mai sognati di sfilare con le armi che abbiamo lasciato in Afghanistan”.

“Questa sarà considerata una delle più grandi sconfitte militari di tutti i tempi”, ha detto l’ex presidente definendo la situazione in Afghanistan “un’umiliazione, non un ritiro ma una resa totale“. L’ex presidente ha detto alla folla: “Questo non sarebbe mai successo se fossi stato Presidente”.

“Il problema qui non è se lasciare l’Afghanistan, il problema è l’incredibile incompetenza e la grave negligenza di Joe Biden protagonista della più grande umiliazione strategica che abbiamo mai visto come Paese. Con me in carica i talebani non si sarebbero mai sognati di catturare il nostro aeroporto o di sfilare in giro con le nostre armi americane. Non ci sarebbe stata alcuna evacuazione d’emergenza dell’ambasciata e nessuna rimozione della nostra bandiera perché avremmo stabilito linee chiare che i talebani non avrebbero mai osato attraversare. Il problema con Biden è che i nostri nemici non hanno paura di lui, non lo rispettano”. 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

La Notizia.net è un quotidiano di informazione libera, imparziale ed indipendente che la nostra Redazione scrive senza condizionamenti di alcun tipo perché editore della testata è la Associazione culturale “La Nuova Italia” che opera senza fini di lucro con l’unico obiettivo della promozione della nostra Nazione, sostenuta dall’attenzione con cui ci seguono i nostri affezionati lettori che ringraziamo di cuore per la loro vicinanza. La Notizia.net è il giornale online con notizie di attualità, cronaca, politica, bellezza, salute, cultura e sport. Il direttore della testata giornalistica è Lucia Mosca.