domenica, Ottobre 24, 2021
Home > Abruzzo > Liceo Classico di Pescara, pronti per i controlli sul Green Pass

Liceo Classico di Pescara, pronti per i controlli sul Green Pass

liceo classico pescara

Stilato vademecum interno per verifiche

Liceo Classico D'Annunzio Pescara

PESCARA – Da domani entrerà in vigore l’obbligatorietà del Green Pass nelle scuole per tutto il personale scolastico ovvero docenti, impiegati, personale ATA e personale tecnico. “In queste ore – spiega il Dirigente Scolastico del Liceo Classico D’Annunzio di Pescara Antonella Sanvitale – abbiamo stilato il vademecum interno per i controlli.

Abbiamo da domani, con la legge in vigore, il controllo giornaliero del Green Pass valido. A chi si presenterà, eccezion fatta per gli studenti, senza, abbiamo l’obbligo di inibire l’accesso. Questo riguarda i docenti, personale ATA e di segreteria. Come dirigenza scolastica avremo, fra le altre incombenze, anche quella di controllare giornalmente in base alla normativa e fino al 31 dicembre prossimo, la validità per l’ingresso a scuola. Chi si presenterà senza verrà rimandato a casa con assenza ingiustificata per cinque giorni intimandogli di adempiere secondo quanto prescritto e se entro i cinque giorni, sarà a partire dal quinto giorno, sospeso dal servizio senza stipendio, così come stabilito dalla normativa”.
Sull’apertura delle scuole fissata per il 13 settembre, il Dirigente Scolastico del Liceo Classico D’Annunzio spiega che “la scuola è pronta, ma non sappiamo se sono così pronti i trasporti o se a livello organizzativo è stato già stabilito per esempio, per evitare assembramenti all’esterno degli istituti scolastici, degli ingressi scaglionati”.

(Fonte ANSA)

Il Liceo Classico D’Annunzio, la cui storia ha inizio nel lontano 1924, è attualmente una delle scuole più prestigiose del territorio, del quale ha condiviso e rispecchiato lo sviluppo socioculturale, oltre che demografico.

In realtà l’alta formazione assicurata dal Liceo Classico ha costituito da sempre il background etico, prima ancora che culturale, su cui numerosi studenti della scuola hanno costruito luminose carriere in ogni campo della società civile.

Il Liceo propone alle nuove generazioni un’offerta educativa al passo con i tempi, che coniuga serietà e qualità degli studi con le esigenze di innovazione, volte ad assicurare una formazione umana e culturale completa e moderna. In ogni aula è presente un computer connesso ad internet con rete sia cablata che wireless, in molte aule e in tutti i laboratori didattici è presente la LIM. Ormai già da qualche anno è stato attivato l’uso del registro elettronico, comprendente il diario delle lezioni e delle attività, la registrazione dei risultati delle verifiche, il monitoraggio del rendimento e delle assenze degli studenti. Ogni genitore, grazie ad una password personale, può acedere ai dati riguardanti il proprio figlio o prenotare i colloqui con i docenti.

Nella consapevolezza della diversità delle attitudini che caratterizzano ciascun allievo, viene proposta ai futuri studenti una pluralità di opzioni. Per l’anno scolastico 2015/16, si arricchisce l’offerta formativa, implementando oltre all’indirizzo tradizionale, anche gli indirizzi: scientifico, giuridico-economico e beni culturali.

Un’offerta formativa così ampia  vuole essere non solo rispondente alle attese del territorio, ma risultare conforme agli obiettivi che l’Europa si è posta nella Conferenza di Lisbona, riassumibili nella volontà di rendere l’economia del Vecchio Continente quella “… più competitiva e dinamica al mondo, basata sulle conoscenze, in grado di realizzare una crescita economica sostenibile con nuovi e più qualificati posti di lavoro e con una maggiore coesione sociale”.

Tutto questo sarà possibile solo educando ad un abito mentale fondato sulla riflessione critica, capace di rimettere in discussione l’esistente con la flessibilità di atteggiamenti che la nostra società, in vertiginosa trasformazione, esige e che la formazione classica è in grado di garantire, perchè fornisce alle giovani generazioni non solo la capacità di comprendere, ma anche di governare i processi di evoluzione economico-culturale e di progettare autonomamente investendo sul futuro.