lunedì, Settembre 20, 2021
Home > Sport in Pillole > La AS Sambenedettese di Roberto Renzi è in serie D

La AS Sambenedettese di Roberto Renzi è in serie D

La AS Sambenedettese di Roberto Renzi è in serie D

di Marco De Berardinis

Il semaforo verde della Figc, con l’avallo di Gabriele Gravina, è arrivato il 14 settembre

Nel tardo pomeriggio di martedì 14 settembre è arrivato il via libera dal presidente della Figc Gabriele Gravina, la AS Sambenedettese di Roberto Renzi è iscritta in soprannumero al campionato di serie D e sarà inserita nel girone F.

La Commissione Federale chiamata a valutare la documentazione presentata da Roberto Renzi per l’iscrizione in soprannumero in serie D della AS Sambenedettese, si è riunita nel pomeriggio del 14 settembre emanando il suo verdetto, avallato poi dal presidente Gabriele Gravina che ha telefonato al sindaco Pasqualino Piunti dandogli la felice notizia.

Ora la società rivierasca avrà circa due settimane di tempo per allestire la squadra e svolgere, seppur ridotta, la preparazione atletica. Ovviamente i rossoblu non scenderanno in campo alla prima di campionato il prossimo 19 settembre, ma molto probabilmente il 10 ottobre data che coincide con il derby con il Porto D’Ascoli.

L’Associazione Sportiva Sambenedettese s.r.l.,[3][4] meglio nota come Sambenedettese, o altresì nota come Samb e Samba, è una società calcistica italiana con sede nel comune di San Benedetto del Tronto.

Fondata il 4 aprile 1923 in seguito alla fusione di 3 squadre locali (Fortitudo, Serenissima, Forza e Coraggio), vanta 67 campionati nell’area del professionismo, di cui 21 partecipazioni al campionato di Serie B; ha trascorso buona parte della propria storia in Serie C e Serie C1.[5] I periodi più vittoriosi della Sambenedettese sono ascrivibili alle presidenze di Domenico Roncarolo, che guidò la società dal 1948 al 1966,[6] e Ferruccio Zoboletti alla guida della società dal 1981 al 1990.[7] Il suo palmarès annovera una Coppa Italia Serie C.[8]

La squadra marchigiana si collocava al 41º posto nella classifica perpetua della Serie B e al 58º posto nella graduatoria della tradizione sportiva italiana secondo i criteri della FIGC.

I colori sociali della Sambenedettese, il rosso e il blu, richiamano i colori indossati dal soldato-martire Benedettosanto patrono della città, e sono anche i colori dello stemma cittadino.