giovedì, Ottobre 21, 2021
Home > Anticipazioni TV > Il film cult stasera in TV: “John Wick 3 – Parabellum” martedì 5 ottobre 2021

Il film cult stasera in TV: “John Wick 3 – Parabellum” martedì 5 ottobre 2021

john wick 3

Il film cult stasera in TV: “John Wick 3 – Parabellum” martedì 5 ottobre 2021 alle 21:10 su Rai 4

John Wick - Capitolo 3.png

John Wick 3 – Parabellum (John Wick: Chapter 3 – Parabellum) è un film del 2019 diretto da Chad Stahelski. La pellicola, con protagonista Keanu Reeves, è il sequel del film del 2017 John Wick – Capitolo 2.

Dieci minuti dopo la conclusione del film precedente, l’ex sicario John Wick è un uomo ricercato ed in fuga a Manhattan. Dopo l’uccisione non autorizzata di Santino D’Antonio, il signore della camorra nonché nuovo membro della Gran Tavola, nell’hotel Continental di New York, John viene dichiarato “scomunicato” e sulla sua testa viene posta una taglia di 14 milioni di dollari. In fuga dai potenziali assassini, John raggiunge la New York Public Library, dove recupera un crocifisso e un medaglione “marcatore” da una pagina segreta in un libro, prima di affrontare e uccidere Ernest, il primo di tanti interessati a incassare la taglia.

Wick si fa strada tra numerosi assassini che lo inseguono fino a una coltelleria, dove li uccide tutti a coltellate. Incontra quindi il Direttore, una donna che lo accolse quando era un piccolo orfano in Bielorussia, sua terra natìa. La donna, seppur riluttante all’idea di dover aiutare uno “scomunicato”, accetta il crocifisso come “biglietto” per un passaggio sicuro a Casablanca, in Marocco, e marchia a fuoco Wick per indicare che il suo biglietto è stato utilizzato. Nel frattempo una Giudicatrice della Gran Tavola incontra Winston, il manager del Continental di New York, e il sovrano di Bowery, il leader di una rete di vagabondi assassini: la donna ammonisce entrambi per aver aiutato John a uccidere Santino e di conseguenza entrambi hanno a disposizione sette giorni per rinunciare ai loro uffici.

In Marocco, John incontra Sofia, direttrice del Casablanca Continental e sua vecchia amica, a cui presenta il medaglione ricevuto anni prima in segno di debito per averle salvato la figlia. John chiede a Sofia di onorare il debito portandolo da Berrada, un membro anziano della Gran Tavola. Sofia accetta e, giunti a destinazione, John chiede di poter incontrare l’unica persona che è al di sopra della Gran Tavola, il Reggente. Berrada dice a John che il solo modo per poterlo incontrare è camminare nel deserto fino a non reggersi più in piedi e poi continuare ancora: a quel punto, se Il Reggente lo desidera, sarà lui stesso a condurlo al suo cospetto. In cambio di queste informazioni Berrada chiede uno dei cani di Sofia; quando la donna rifiuta, Berrada spara a uno dei due cani. Per rappresaglia, Sofia spara a Berrada ferendolo e il duo si trova costretto a lottare contro i suoi accoliti per uscire dalla Kasbah e fuggire nel deserto.

Dopo aver adempiuto al suo pegno, Sofia lascia John nel deserto. Egli vaga fino a quando non collassa per la stanchezza, venendo trovato e portato al cospetto del Reggente. John, interpellato su cosa lo spinga a combattere, risponde di voler continuare a vivere per non dimenticare sua moglie e il loro amore. Il Reggente ammira la caparbietà di John e accetta di perdonarlo e cancellare taglia e scomunica se ucciderà Winston e continuerà a lavorare per la Gran Tavola fino alla sua morte. Per dimostrare la sua fedeltà, John si mozza l’anulare con uno scalpello e offre la sua fede nuziale al Reggente.

Nel frattempo la Giudicatrice recluta l’assassino Zero e la sua feroce banda per imporre la volontà della Gran Tavola. Con l’aiuto di Zero, ella accusa il Direttore e il sovrano di Bowery per i loro atti di ribellione. Entrambi vengono costretti a giurare nuovamente fedeltà e come penitenza vengono seriamente feriti, il sovrano di Bowery quasi fatalmente. John torna a New York e viene inseguito dagli uomini di Zero in motocicletta. Dopo averli uccisi tutti arriva Zero, anch’egli in moto, che vuole ucciderlo e sta per avere la meglio quando arrivano all’hotel Continental, luogo sacro in cui non si può uccidere liberamente, nemmeno uno scomunicato. Winston riceve John, sapendo del suo nuovo incarico, e lo incoraggia a non morire come un assassino, ma come un uomo che ha amato ed è stato amato da sua moglie. La Giudicatrice è in attesa del responso, ma, quando Winston rifiuta di rinunciare al suo ufficio, anche John si rifiuta di ucciderlo. Di conseguenza la donna sconsacra il Continental, revocando il suo status di terra neutrale protetta. La Giudicatrice notifica a Zero il via libera e invia come supporto due mezzi blindati con i rinforzi della Gran Tavola.

Con l’aiuto di Charon, il portiere dell’hotel, John difende il Continental dalle forze della Gran Tavola in una sparatoria mozzafiato nella hall dell’hotel. A John viene tesa un’imboscata da Zero e dai suoi allievi in una sala degli specchi all’interno del Continental; egli li uccide tutti, tranne due che gli mostrano rispetto nella lotta, poi combatte contro Zero: dopo alcuni minuti di combattimento in cui nessuno riesce ad avere il sopravvento sull’altro, John ferisce a morte Zero, trafiggendolo con la sua stessa spada.

La Giudicatrice negozia allora un incontro con Winston e Charon: il manager rinnega Wick, dicendo di avere agito solo per difendere l’albergo e offre la sua fedeltà alla Gran Tavola. Ai tre si aggiunge anche John e, quando la Giudicatrice lo identifica come una minaccia alla trattativa, Winston gli spara ripetutamente senza esitazioni, facendolo cadere dal tetto dell’albergo. L’hotel viene ri-consacrato e Winston re-integrato al suo ruolo. Poi la Giudicatrice scopre che il corpo di John è scomparso: Wick, ferito, viene consegnato al sovrano di Bowery, pesantemente sfregiato, che gli spiega di essere arrabbiato con la Gran Tavola e che combatterà contro di loro. Gli chiede se anche lui si sente arrabbiato, e John risponde con uno stanco, ma secco, “sì”.

Regia di Chad Stahelski

Con: Keanu ReevesLaurence FishburneIan McShaneHalle Berry e Anjelica Huston

Fonte: WIKIPEDIA