mercoledì, Dicembre 8, 2021
Home > Italia > Direttiva Bolkestein, le Partite Iva: pronuncia devastante del Consiglio di Stato

Direttiva Bolkestein, le Partite Iva: pronuncia devastante del Consiglio di Stato

Direttiva Bolkestein

Direttiva Bolkestein, le Partite Iva: pronuncia devastante del Consiglio di Stato

Le concessioni balneari devono essere riassegnate entro un tempo massimo di due anni tramite gare pubbliche, poiché l’estensione al 2033 è contraria al diritto europeo in quanto proroga automatica e generalizzata vietata da diritto comunitario.

Il Presidente dell’Associazione Le partite iva Italia, Angelo Distefano interviene sulla questione e il suo giudizio è durissimo: la pronuncia del Consiglio di Stato avrà conseguenze di inaudita gravità tali da sfigurare il nostro sistema turistico balneare che ha contribuito in modo determinante a diffondere l’immagine del made in Italy nel mondo.

La colpa, afferma Distefano, non va attribuita tutta ai magistrati che hanno applicato, sia pure in modo non convincente, la normativa Europea, ma alla politica colpevolmente incapace di tutelare e valorizzare le risorse del Paese.

L’applicabilità della direttiva Bolkestein alle spiagge Italiane non è solo un effetto del diritto Comunitario, ma è conseguenza della latitanza della politica che non ha voluto proteggere un comparto così importante per il Paese.

Emerge con evidenza la volontà politica di smembrare il tessuto economico attraverso  lo sterminio della piccola impresa e la svendita delle migliori risorse alle multinazionali. Questo disastro è il fallimento di una classe politica che sarà ricordata per non essere stata capace di impedire l’esproprio di tante imprese, finora visto soltanto nei più spietati regimi autoritari.

Non vorrei, conclude Distefano, che si stesse forzando la mano oltre il sopportabile con il fine di fomentare disordini sociali per giustificare ulteriori compressioni dei diritti. Penso ad una celebre citazione, pensare male si fa peccato, ma il più delle volte ci si azzecca.

La Notizia.net è un quotidiano di informazione libera, imparziale ed indipendente che la nostra Redazione scrive senza condizionamenti di alcun tipo perché editore della testata è la Associazione culturale “La Nuova Italia” che opera senza fini di lucro con l’unico obiettivo della promozione della nostra Nazione, sostenuta dall’attenzione con cui ci seguono i nostri affezionati lettori che ringraziamo di cuore per la loro vicinanza. La Notizia.net è il giornale online con notizie di attualità, cronaca, politica, bellezza, salute, cultura e sport. Il direttore della testata giornalistica è Lucia Mosca.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net