giovedì, Gennaio 27, 2022
Home > Marche > Macerata, Novecento teatro a Macerata: nel segno e nel ricordo di Franco Graziosi

Macerata, Novecento teatro a Macerata: nel segno e nel ricordo di Franco Graziosi

macerata

Macerata, Novecento teatro a Macerata: nel segno e nel ricordo di Franco Graziosi

MACERATA – Tutti insieme appassionatamente per rilanciare il teatro in città nel segno della memoria. Si è aperta sabato scorso la mostra NOVECENTO TEATRO alla Galleria Antichi Forni di Macerata a cura di Ctr Calabresi Tema Riuniti con la collaborazione del Comune di Macerata e la partecipazione di molte compagnie teatrali cittadine: Gruppo teatrale Avis Macerata, Il Teatro dei Picari, Teatro Rebis, Minimo Teatro, Compagnia Filarmomico Drammatico Andrea Caldarelli, Sperimentale Teatro A.Apertura con momenti di grande commozione per il ricordo dell’attore maceratese Franco Graziosi scomparso tre mesi fa, che nel Gad Calabresi ha iniziato la sua lunga carriera piena di successi.

Presente la figlia Stefania Graziosi che ha letto alcuni testi del padre, tra questi una “Lettera a Stefania” per il suo esordio da attrice, che è un vademecum universale per questo mestiere. Ad aprire l’articolato omaggio a Graziosi con video e letture, è stata la telefonata di Esperia Pieralisi, moglie dell’attore e sorella di Virna Lisi, con il figlio Roberto. Il suo grazie alla città “che tanto amava e al suo maestro Angelo Perugini” ha commosso il numeroso pubblico presente.Il saluto dell’assessore Katiuscia Cassetta ha segnato la chiusura delle performance: “Siamo grati per questa mostra che ha dato l’opportunità alla città di fermarsi per un istante e ricordare la sua storia, vi fa onore aver dato rappresentanza alle tante diverse realtà della vita culturale cittadina”

In apertura invece l’assessore Andrea Marchiori ha sottolineato l’importanza del teatro per la formazione dei ragazzi: “Vanno portati a teatro fin da piccoli anche a vedere cose che magari possono sembrare non comprensibili per loro, è un’esperienza che lascia comunque un segno, come è accaduto a me”.
Sono stati circa 200 gli ingressi alla mostra nei primi due giorni di apertura. Il programma prosegue fino a sabato con incontri, performance e ricordi di cui saranno protagonisti, dopo Graziosi, altri grandi personaggi che hanno lasciato il segno nel teatro maceratese, Silvio Spaccesi, Rodolfo Craia, Ugo Giannangeli. Jole Camelo Vaccaro, Massimo De Nardo, Maurizio Agasucci ed altri. A loro è dedicata una serie di cartoline collezionabili che possono essere ritirate durante la mostra aperta fino a sabato 11 dicembre con orario 16.30-20.30.Il programma completo su sito e social Ctr Calabresi Tema Riuniti.

Maurizio Verdenelli

La Notizia.net è un quotidiano di informazione libera, imparziale ed indipendente che la nostra Redazione scrive senza condizionamenti di alcun tipo perché editore della testata è la Associazione culturale “La Nuova Italia” che opera senza fini di lucro con l’unico obiettivo della promozione della nostra Nazione, sostenuta dall’attenzione con cui ci seguono i nostri affezionati lettori che ringraziamo di cuore per la loro vicinanza. La Notizia.net è il giornale online con notizie di attualità, cronaca, politica, bellezza, salute, cultura e sport. Il direttore della testata giornalistica è Lucia Mosca.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net