sabato, Gennaio 22, 2022
Home > Anticipazioni TV > Il film d’autore stasera in TV: “La meglio gioventù” mercoledì 14 dicembre 2021

Il film d’autore stasera in TV: “La meglio gioventù” mercoledì 14 dicembre 2021

la meglio gioventù
Il film d’autore stasera in TV: “La meglio gioventù” mercoledì 14 dicembre 2021 alle 21:10 su Rai Movie La mеglio gioventù.png La meglio gioventù è un film del 2003, diretto da Marco Tullio Giordana. Racconta trentasette anni di storia italiana, dall’estate del 1966 fino alla primavera del 2003, attraverso le vicende di una famiglia della piccola borghesia romana. Il titolo della pellicola è ispirato alla omonima raccolta di poesie pubblicata nel 1954 da Pier Paolo Pasolini. Secondo Metacritic è il film più apprezzato dalla critica mondiale di tutto il 2005 [1]. (none) La meglio gioventù è una saga familiare che si dipana dall’Italia del 1966 a quella del 2003. La pellicola narra la storia di una famiglia di Roma, i Carati, concentrandosi principalmente sulle figure dei due fratelli Matteo e Nicola. In essa vengono documentate pressoché tutte le fasi della loro vita, dal loro viaggio nel fiore della loro giovinezza, negli anni della contestazione e della controcultura, agli anni della maturità nel 2000. Fra i temi centrali del film vi sono l’interazione fra la sfera personale e quella politica, l’analisi storica dei periodi considerati ed il tema del bivio (si sottolinea come anche i piccoli eventi della vita possano diventare punti di svolta per scelte più importanti nel futuro, nelle sue certezze ed ucronie). Regia di Marco Tullio Giordana Con: Luigi Lo Cascio, Alessio Boni e Jasmine Trinca Fonte: WIKIPEDIA Per il ciclo “Il Vizio del cinema”, martedì 14 dicembre alle 21.10, Rai Movie (canale 24 del digitale terrestre) proporrà “La meglio gioventù”, il film diretto da Marco Tullio Giordana con Luigi Lo Cascio, Alessio Boni e Jasmine Trinca. La pellicola racconta i cambiamenti della storia italiana dall’estate del 1966 fino alla primavera del 2003 attraverso le vicende di una famiglia romana della media borghesia. Al centro della storia due fratelli, Nicola e Matteo, che vivono inseparabilmente gli anni dell’adolescenza fino a quando l’arrivo nella loro esistenza di una ragazza con gravi problemi psichici cambierà le cose.  La vita della famiglia s’intreccia con le vicende italiane durante l’arco di quegli anni: l’alluvione di Firenze, il sessantotto, il periodo della lotta armata e delle Brigate Rosse, Tangentopoli, fino alla morte di Giovanni Falcone. Nel corso della storia è rivissuto con sguardo nostalgico lo scorrere del tempo passato, le diverse abitudini, la gioventù che lascia il posto ai problemi dell’età adulta. La meglio gioventù ha vinto il premio come miglior film nella sezione Un Certain Regard al 56° Festival di Cannes, 6 David di Donatello, 4 Nastri d’Argento e 3 Globi d’Oro.  Il titolo della pellicola è ispirato alla omonima raccolta di poesie pubblicata nel 1954 da Pier Paolo Pasolini.